Benzina e diesel, il ribasso fa 90

Cronaca

Dopo tre mesi di rialzi praticamente ininterrotti, circa 90 giorni, oggi i prezzi consigliati dei carburanti alla pompa volgono al ribasso per via del tonfo delle quotazioni dei prodotti raffinati in Mediterraneo registrato venerdì. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, questa mattina Eni e IP hanno ridotto di un centesimo al litro i prezzi consigliati di benzina e gasolio.

Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 15mila impianti: benzina self service a 1,628 euro/litro (+1 millesimo, compagnie 1,635, pompe bianche 1,605), diesel a 1,516 euro/litro (invariato, compagnie 1,524, pompe bianche 1,491); benzina servito a 1,747 euro/litro (+1, compagnie 1,787, pompe bianche 1,649), diesel a 1,642 euro/litro (invariato, compagnie 1,686, pompe bianche 1,537); gpl self service a 0,614 euro/litro, servito a 0,644 euro/litro (invariato, compagnie 0,652, pompe bianche 0,632), metano self service 0,996 euro/kg, servito a 0,998 euro/kg (invariato, compagnie 1,012, pompe bianche 0,985), Gnl 0,952 euro/kg (compagnie 0,972 euro/kg, pompe bianche 0,945 euro/kg).

Queste le medie dei prezzi praticati in autostrada: benzina self service 1,721 euro/litro, servito 1,898 euro/litro, gasolio self 1,616 euro/litro, servito 1,824 euro/litro, Gpl 0,744 euro/litro, metano 1,107 euro/kg, Gnl 0,984 euro/kg. Queste le quotazioni dei prodotti raffinati in Mediterraneo alla chiusura di ieri: benzina a 464 euro per mille litri (-3), diesel a 482 euro per mille litri (+4, valori arrotondati)