“Si va in biblioteca”

Cultura & Società

L’11 aprile al Centro Famiglie di San Girolamo presentazione del progetto “Si va in biblioteca”. Appuntamento alle 10.30. Interverrà, fra gli altri, anche l’assessora comunale al Welfare, Francesca Bottalico

BARI – Sarà presentato alla stampa giovedì 11 aprile il progetto “Si va in biblioteca”, grazie al quale il Centro Famiglie di San Girolamo si dota di un nuovo servizio gratuito aperto a tutti: una sala lettura attrezzata con testi dedicati alle donne, al teatro, alla pedagogia declinata nei vari aspetti del sociale, oltre a titoli specifici – anche audiolibri – fruibili in caso di disabilità e autismo.

L’iniziativa, finanziata dall’Associazione Internazionale Soroptimist – Club Bari in base a un protocollo d’intesa con la Fondazione Giovanni Paolo II (ente capofila che gestisce la struttura), è in collaborazione con l’assessorato al Welfare del Comune di Bari, all’insegna di un progetto condiviso sulla lettura e favorire percorsi culturali per la collettività.

Durante la presentazione – in programma alle 10.30 nella stessa sala lettura della struttura (Str. S. Girolamo 38, all’interno dell’IC Eleonora Duse) – saranno anche illustrati i risultati del primo anno di attività del Centro Famiglie. Interverranno l’assessora comunale al Welfare, Francesca Bottalico; la  presidente del Soroptimist International – Club Bari, Maria Antonietta Paradiso e la past president Michela Labriola; il dirigente scolastico dell’IC E.Duse, Gerardo Marchitelli; il presidente della Fondazione Giovanni Paolo II, Mons. Nicola Bonerba, e il segretario generale Teresa Masciopinto; la direttrice della Libreria Laterza, Maria Laterza; la coordinatrice del Centro servizi per le Famiglie, Stefania Monopoli; la vice presidente della Casa delle Donne del Mediterraneo Terry Marinuzzi.