L’evoluzione tecnologica nel campo della musica applicata

Eventi & Spettacoli

Seminario. Per la rassegna, “I concerti del Politecnico”, giovedì, 11 aprile, ore 18.30

BARI  – Fu per primo il filosofo e matematico greco Pitagora nel VI A.C. ad individuare la legge della fisica che lega la lunghezza del monocordo all’altezza del suono che esso produce. Questa fu una delle prime descrizioni scientifiche del rapporto, scienza-musica.

In un’epoca in cui il sapere è generato, condiviso e fruito con le tecniche digitali, la tradizionale interazione, Arte-Scienza-Tecnologia ha subito una forte accelerazione: dall’arte all’entertainment, passando per il gaming, la realtà virtuale, richiedendo competenze molto lontane dalla settorialità.

Il legame che lega: razionalità scientifica-creazione musicale sarà oggetto del seminario “L’evoluzione tecnologica nel campo della musica applicata”, in programma giovedì, 11 aprile, ore 18.30, nell’aula magna “Edoardo Orabona” (campus universitario).

Guideranno i partecipanti al Seminario (aperto a tutti) Tommaso Di Noia, Dino Guaragnella, docenti del Politecnico di Bari, Francesco Scagliola, docente del Conservatorio “Niccolò Piccini” di Bari.

L’iniziativa, costituisce parte integrante degli appuntamenti della rassegna “I concerti del Politecnico” per l’anno accademico 2018-19, curata dal Politecnico di Bari e da ARCoPu (Associazione Regionale dei Cori Pugliesi.

Chi sono i relatori. Tommaso Di Noia, laureato in Ingegneria Elettronica è Professore Ordinario nel Settore “Sistemi di Elaborazione dell’Informazione” presso il Politecnico di Bari. Professore di “Logic and Artificial Intelligence” è Coordinatore del Laboratorio di Esperienza Digitale (LED) stabilito al Politecnico di Bari in collaborazione con Microsoft Italia. L’attività di ricerca di Tommaso Di Noia si concentra principalmente su ciò che ruota attorno all’Intelligenza Artificiale e alla Gestione dei Dati. I filoni di ricerca seguiti si concentrano su come sfruttare l’informazione codificata all’interno di dataset di tipo Big Data. Guidato dai risultati raggiunti nel campo del commercio elettronico, la sua attenzione si è spostata nello studiare nuovi modi per coniugare le tecniche di rappresentazione della conoscenza e del ragionamento automatico.

Dino Guaragnella, laureato con lode in Ingegneria Elettronica è attualmente ricercatore confermato in Telecomunicazioni. È associato all’Istituto di Studio sui Sistemi Intelligenti per l’Automazione (ISSIA – CNR) da più di dieci anni e del gruppo di ricerca del INFN di Bari. Gli interessi scientifici riguardano l’elaborazione numerica di segnali, immagini e video, la Computer Vision, il Pattern Recognition e in generale l’elaborazione statistica di segnali multidimensionali. E’ docente del corso di Elaborazione numerica dei segnali per i corsi di laurea in Ingegneria Elettronica e delle Telecomunicazioni e in Ingegneria Elettronica.

Francesco Scagliola è compositore e didatta. Specializzato in Composizione presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia e in Informatica Musicale presso il centro Tempo Reale. La sua produzione musicale, spazia dalla musica strumentale, a quella elettronica, fino alle arti intermediali. È fondatore del gruppo di produzione multimediale SinThésis. E’ professore della cattedra di Composizione Musicale Elettroacustica presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari, dove coordina le Lauree in Musica Elettronica.