Mamafrica, il fondatore dell’ong anti-Salvini stuprava bambini africani

Cronaca

È stato arrestato ieri il presidente della Onlus anti-Salvini di Pollena Trocchia (Napoli). L’uomo, 72enne, fondatore e presidente della Onlus, avrebbe costretto per 7 anni, tra il 2007 ed il 2014 un bambino del Togo a compiere e subire atti sessuali. Le violenze si sarebbero svolte all’interno della casa famiglia presso la quale era ospite il minore a Togoville, in Africa.
 

I buoni:

Matteo Brandi@mat_brandi

Il fondatore di , ONLUS immigrazionista, è stato arrestato. Ha abusato sessualmente di un bambino di 7 anni del Togo, ricattandolo con la minaccia di togliere l’aiuto umanitario alla sua famiglia. Questa è la gente di merda che campa grazie alla propaganda no-border.

Basta dare un’occhiata al sito internet:

Home

E al profilo Twitter con tanti piccoli africani desnudi, mentre su Facebook si sono autocancellati (pagina da 500k accoglioni, chissà quanti con le stesse fantasie erotiche del loro fondatore) dopo avere passato il tempo a segnalare pagine e profili razzisti che non volevano importare i bambini africani tanto amati dal loro fondatore:

Mamafrica Onlus@MamafricaOnlus

Il sangue non è indio, polinesiano o inglese.
Nessuno ha mai visto
Sangue ebreo
Sangue cristiano
Sangue… http://fb.me/43SvRCSAE 

Visualizza altri Tweet di Mamafrica Onlus

Diffondevano anche falsi su facebook, come la bufala sugli italiani in America.

Con il Pd non dovevano più nemmeno andarseli a cercare. Glieli portavano direttamente qui. Come agli sfruttatori dei campi e ai puttanieri.
Sono i ‘buoni’ a rendere il mondo più cattivo.