Scontro tra ministri sui bambini a scuola

Politica & Diritti

La regina della Fake news On. Beatrice Lorenzin https://youtu.be/gSasDe-Xf9o continua la campagna contro il buonsenso e i diritti costituzionali all’istruzione dei bambini e delle famiglie (diecimila solo in Toscana) e con giri di parole attacca il Ministro della Scuola Bussetti che opera per riportare i bambini a scuola, 

Il tutto ruota sulla Legge di Guerra r., che è sotto riforma e che dato che come scrive la Ministro Grillo ci vorranno altri mesi per la sua riforma, sarà bene seguire il suggerimento del VicePremier Sen. Salvini che ha proposto un decreto per riportare i bambini a Scuola

In proposito Il Ministro della Salute On. Giulia Grillo è interventa in TV dove ha dichiarato che

È importante informare – ha proseguito il ministro – perché oggi c’è tantissima confusione e su internet girano tante sciocchezze, a volte terrificanti. I vaccini sono assolutamente sicuri, sono importanti e possono salvare la vita. Non bisogna dare adito a chi dice l’opposto. I dati dicono che ancora oggi ci sono bimbi che muoiono per la pertosse e per il morbillo. Questi sono i dati reali e non le fandonie che si vedono su internet“ https://www.google.it/amp/www.meteoweb.eu/2019/04/vaccini-ministro-grillo-ribadisce-sono-importantissimi-e-vanno-fatti/1245201/amp/

A proposito di fandonie in internet, essendo uno dei diffusori di queste cosiddette fandonie, vorrei segnalare al Ministro e collega Medico Giula Grillo e al suo Sottosegretario professore Alessandro Bartolozzi alcuni articoli proprio sui vaccini della Pertosse sulla varicella e un report sul morbillino su cui ci sarebbe da riflettere e studiare di più.

Sulla pertosse, può essere utile un vecchio servizio dell’ANSA https://www.liberascelta.org/vaccino-pertosse-causa-contagio/?fbclid=IwAR2_TGma4S479udr5WezvxEsSB1Q46xhk-aNXSlfc_-U98tHSEWR7XgW-uM visto che si parla di fandonie e Fake news può essere utile linkare gli articoli originali citati

https://www.pnas.org/content/pnas/111/2/787.full.pdf Pertosse diffusa da vaccinati

rilanciato anche su Pubmed https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24277828 .

Anche la temibile varicella che ha rallegrato il fronte di Glaxo quando ne è stato colpito il Presidente del Friuli presenta aspetti controversi che meriterebbero meno TSO e qualche studio in più come questo https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1889999/?fbclid=IwAR2WAnYatcLDHoCa9jpEPU28u-_v6UjX1EXB2gSec6BCSXw

pWaXCqXBIl3Q

che conclude come “Research on the molecular pathogenesis of varicella zoster virus and mechanisms underlying latency will help in the design of more effective antiviral agents and inactivated (non-infectious) vaccines for use in immunocompromised patients.

Preoccupazioni simili ancora più chiaramente espresse in un rapporto del 2007 dell’ISS dove si scrive tra l’altro come: I dati epidemiologici a disposizione non consentono ancora di escludere una facilitazione nella diffusione di questa malattia come conseguenza dell’adozione del programma vaccinale contro la varicella”. https://www.epicentro.iss.it/ebp/pdf/Dossier_varicella-ebp.pdf

Qualcosa del genere avviene anche per il morbillo il cosiddetto morbillino https://iside.altervista.org/new-york-nuova-ricerca-il-morbillo-viene-diffuso-dai-bambini-vaccinati/ che poi è quello che banalmente osserviamo con l’herpes labiale quando una volta che si è preso il virus, nanoframmenti di DNA dello stesso si annidano nel DNA umano, sono in grado, in date condizioni di diminuzione delle difese organiche (senza immunodepressioni solo un pò di freddo o stress), di riorganizzare il virus che produce una infezione endogena che può essere trasmessa a terzi.

Sarà quindi saggio ridurre la pressione nel marketing che ricorda troppo Vanna Marchi, che pare almeno lei si è redenta, è dare spazio e mezzi a rigorose ricerche che coinvolgano grandi centri internazionali, che contribuiscano a chiarire i dubbi e le contraddizioni emerse tra l’altro dagli studi riportati anche da un recentissimo articolo pubblicato su Epidemiologia e Prevenzionehttps://m.facebook.com/story.php?story_fbid=372660496704358&id=122178805085863 . E’ quanto ha chiesto Luc Montagnier e quanto va fatto, se vogliamo ridare fiducia e serentà alle vaccinazioni che restano un caposaldo della prevenzione e della cura delle malattie infettive, come gli antibiotici, che che insieme ai vaccini vanno usati con giudizio senza pagare 0 al prezzo di 9 , che non si dovrebbe usare per gli antibiotici e si dovrebbe evitare anche per i vaccini che non possono restare una affare di Guerra r. né delle varie CUPOLE VACCINE che insidiano i Ministeri più omeno legittimamente. http://m.espresso.repubblica.it/attualita/2014/07/16/news/vaccini-si-sospende-il-dirigente-1.173393