Grande partecipazione al 17° Trofeo “Ivan Ciullo” under 12

Sport

Taekwondo che passione, sarebbe bastato vedere gli Under 12 che hanno dato vita al “17° Trofeo Ivan CIULLO” per intuire quanto sia grande l’interesse dei ragazzi per questa meravigliosa disciplina olimpica.

Questa manifestazione con il fascino delle grandi competizioni, si conferma anche in questa edizione un successo di partecipanti, con al centro l’atletismo e la tecnica, il tutto a favore di un evento ben organizzato. Promotore del Trofeo, il maestro Cosimo SDPINELLI sotto l’egida del Comitato Regionale Taekwondo FITA presieduto dal Presidente Dott. Arch. Martino Montanaro.

A dar vita a questa manifestazione svoltasi al “Palamelfi” domenica 24, sono stati oltre gi atleti dell’A.S.D. Taekwondo “Pennetta Rosa”, anche gli atleti delle seguenti società:  Centro Taekwondo Monopoli (BA); A.S.D. Taekwondo Whang di Monteroni (LE); Taekwondo Massafra (TA); Taekwondo Sport Center di Squinzano (LE) e S. Pietro Vernotico (BR); Taekwondo Team Siciliano di Nardò (LE); Taekwondo Zen Sport Center di Mesagne (BR); Taekwondo team Benatti di Torchiarolo (BR); Taekwondo Veglie (LE); Taekwondo Matera e Taekwondo Alberobello (BA), per un totale di 200 atleti affiliati alla Federazione Italina Taekwondo.

Numeroso come sempre il pubblico che gremiva gli spalti in ogni ordine di posto il quale ha assistito all’esibizione dei ragazzi in Dobok (Kimono). Le gare sono state divise in fasce di ètà:

prima fascia: 4-5 e 6 anni; seconda fascia: 7- 8 e 9 anni;

terza fascia 10-11 e 12 anni.

I concorrenti si sono esibiti in percorsi misti e giochi di squadra. A fine gara, si è proceduto alla premiazione di tutti gli atleti partecipanti edelle rispettive società.

Molti hanno visto come i piccolissimi atleti siano capaci di esprimersi con la opportuna coordinazione psico-motoria, agilità, il senso del proprio corpo, l’autostima e la personalità, perchè ogni bambinoè seguito nell’importante e allo stesso tempo delicato lavoro di preparazione allo sport con la cura dovuta.

Il maestro Cosimo Spinelli fra l’altro, è l’unico in Puglia ad avere la specializzazione per “Allenamento Giovanile nel Taekwondo“.

Il trofeo “Ivan CIULLO”, si conferma così una manifestazione ben riuiscita, sostenuta dai genitori di Ivan, Angelo e Daniela CIULLO, da sempre vicino allo sport brindisino.