Al Moi di Bari finalmente varchi elettronici

Cronaca

Al Moi di Bari finalmente varchi elettronici, vietato l’accesso ad abusivi e intrusi non autorizzati

di Myriam Di Gemma

BARI – Al MOI, stop all’abusivismo e mai più intrusioni a carattere delinquenziali, con l’accesso automatizzato con i varchi elettronici. A darne notizia, in una conferenza stampa, Carla Palone, Assessora allo Sviluppo Economico del Comune di Bari, assieme al Gen. Michele Palumbo, Comandante della Polizia Locale, e al Magg. Francesco D’Ingeo, Direttore del MOI.

In attesa del trasferimento del Mercato Ortofrutticolo all’Ingrosso in via Amendola, previsto nel 2021, la Palone ha accolto le istanze dei rappresentanti delle associazioni di categoria, Gianni Calabrese e Pino Lucatorto.

“Ringrazio la preziosa collaborazione della Polizia Locale – precisa Carla Palone- perché abbiamo dato finalmente dignità agli operatori mercatali. E anche sicurezza. Si erano verificati non pochi episodi a carattere delinquenziale, ed era urgente regolarizzare gli accessi. La gestione ora con i varchi elettronici ha una duplice missione: garantire sicurezza nel mercato sia per gli operatori che per i fruitori, e evitare il pagamento in contante. Ogni accesso sarà tracciabile. Infatti,  ci sarà una card prepagata, che riporterà nome e cognome di chi avrà diritto all’accesso”.

Al momento sono 54 le imprese che hanno accesso al MOI, con 1700 operatori mercatali. In attesa della sede idonea, l’assessora Palone ha meglio predisposto il tutto affinché venga avviato già dal prossimo primo aprile.

“Dal 27 marzo – spiega Michele Palumbo – gli utenti già autorizzati, potranno ritirare il proprio ‘badge’. Il tesserino è un documento di riconoscimento all’interno dell’area mercatale, ed è strettamente personale. E’ severamente vietata la cessione a terzi, pena la revoca immediata dell’autorizzazione precedentemente concessa dal Direttore del MOI”.

Francesco D’Ingeo, direttore del Moi: “Le tessere saranno di tre tipologie contrassegnate da tre differenti colori. Il blu è destinato al personale del MOI, addetto alle operazioni di facchinaggio, commercianti all’ingrosso titolari di concessioni e i loro dipendenti. Il colore rosso è per i produttori e i loro dipendenti. Quello giallo per gli acquirenti e i loro dipendenti. Mentre si potrà acquistare il biglietto giornaliero per i veicoli privati previa autorizzazione della Direzione. La tessera blu – continua D’Ingeo – ha accesso dalle ore 4 alle ore 19; la tessera rossa dalle ore 4,30 alle ore 19; mentre quella gialla, può varcare l’ingresso dalle ore 5 fino alle ore 19. Infine il biglietto giornaliero, ha accesso dalle ore 10 e 30 alle ore 19. Le card sono prepagate e ci sono due tipologie: i grossisti con 10 euro, avranno diritto a 100 accessi al giorno ( ogni entrata e uscita un punto); per i dettaglianti la tessera costerà 10 euro ma ogni ingresso vale 1 punto e ogni uscita un altro punto”.