Loizzo sul premio Francavilla

Politica & Diritti

Giusto ricordare Tommaso il polemista sorridente

Un premio per ricordare Tommaso Francavilla, il “gigante buono” del giornalismo pugliese: scrittore e storico, polemista, penna elegante. “Ospitiamo per la seconda volta in Consiglio regionale la cerimonia di premiazione del concorso giornalistico nazionale intitolato ad un uomo indimenticabile”, ha detto il presidente dell’Assemblea pugliese, Mario Loizzo, nell’introdurre la manifestazione nella nuova sede consiliare, da poche settimane attiva in via Gentile a Bari.

“Quest’Aula è la collocazione più giusta – ha detto – perché Tommaso è stato un protagonista, ha seguito i lavori in via Capruzzi, ha lavorato per i gruppi consiliari di centrodestra, è stato un esempio per tanti giovani cronisti. Merita questo rispetto e merita anche il riconoscimento che premia in suo nome chi scrive bene”.

Di Tommaso Francavilla Loizzo conserva un ricordo vivo: “giornalista attento, uomo di cultura, buon amministratore pubblico, un carattere unico, sempre sorridente, anche quando annunciava l’ennesimo articolo al veleno contro uno dei suoi bersagli preferiti, il presidente Vendola”. Erano sempre critiche di merito, stringenti, documentate, anche pungenti, ma si faceva perdonare “col suo sorriso aperto, la cordialità innata, la capacità di mantenere ottimi rapporti con tutti, amici, colleghi, avversari politici”.

È giusto avergli dedicato un premio che ricorda la sua capacità di formare i giovani e di far crescere la professione giornalistica.
Il premo giornalistico nazionale “Tommaso Francavilla” è alla quarta edizione, su iniziativa dell’Associazione Culturale “La Piazza”, editrice dell’omonimo mensile di Alberobello, col patrocinio del Consiglio regionale pugliese, dei Comuni di Alberobello e di Castellana Grotte e la collaborazione dell’Ordine dei giornalisti di Puglia.

I premi sono andati ad Anna Langone “La Gazzetta del Mezzogiorno”, Alessio Pignatelli “Nuovo Quotidiano di Puglia” ed ex aequo ad Anna Piscopo “Medi@terraneo News” e Antonio Crispino “Corriere.tv”. Sono stati consegnati moglie di Tommaso Francavilla, Lila Lippolis. (fel)