Concluso il 2° Convegno Nazionale sull’ “Alzheimer

Politica & Diritti

Si è concluso il 2° convegno nazionale sull’ ” Alzaheimer ” promosso dal centro residenza per Anziani, Madonna del Buoncammino di Altamura e dell’ Alzheimer Italia, si è discusso dei Diritti della persona malata di Alzheimer, Aspetti etici, assistenziali, legali, presso la Corte degli Svevi Luxury Events ss 96 Km 73 Altamura – Gravina in Puglia
E’ stato evidenziato che l’ Alzheimer, la forma più grave di demenza senile, è una patologia neurologica degenerativa che colpisce il cervello portando progressivamente il malato a uno stato di totale non autosufficienza e di dipendenza.
Questa malattia è dolorosa sia per il malato, i cui sintomi si aggravano molto celermente fino al completo smarrimento spazio-temporale e affettivo, sia per il ” cargiver ” poichè l’assistenza degli anziani affetti da questa malattia è difficile e complicata Franco Nacucchi, del corriere nazionale e del corriere di Puglia e Lucania, ha intervistato il Responsabile del centro Buoncammino, l’ avv. Giuseppe Guaricci, che ha precisato che ” Il nostro centro Ascolto Alzheimer , gestito da una psicologa dell’invecchiamento e da una equipe multidisciplinare di professionisti , si pone al fianco delle persone colpite dalla patologia e dei loro familiari sin dai primi sintomi e dalle prime manifestazioni della malattia, offrendo gratuitamente informazioni e consulti che possono rivelarsi di grande aiuto. Una diagnosi fatta per tempo permette, infatti, di avviare un percorso a rallentare il degrado cognitivo derivante dalla patologia, migliorando la qualità di vita dell’anziano “.
Il Centro Ascolto Alzheimer offre colloqui di accoglienza e informazioni aventi ad oggetto: La demenza, ( la diagnosi, la malattia e le cure, farmacologiche e non );
Gli aspetti legali e burocratici;
La rete dei servizi presenti sul territorio.
Le possibilità e le modalità di invio dei malati presso centri specializzati;
Ha aperto i lavori dei ” 2 ° convegno Nazionale, il Dr. Leonardo Guaricci, Presidente Fondazione ” Il Buoncammino “,
Introduzione del dr. Pietro Schino Presidente Associazione Alzheimer di Bari.
Saluto da parte delle autorità: S: Ecc. Arc. Mons Vescovo Giovanni Ricchiuti, Vescovo Diocesi di Altamura, Gravina, Acquaviva, Governatore Ospedale Generale Regionale Miulli,
Saluto della Sindaca di Altamura, Avv Rosa Melodia:
Per la sessione 1a ha presieduto il Prof. Loreto Gesualdo, Preside Facoltà di Medicina e Chirurgia , Università degli studi di Bari;
E’ intervenuto S Em. Cardinal Francesco Montenegro, Già Presidente della Caritas Italiana, ha parlato della dignità della vita e la dignità della persona non autosufficiente: aspetti etici della malattia ” Alzheimer “;
Il Prof. Marco Trabucchi, Presidente Associazione Psicogeriatria, Università degli Studi di Roma ” Tor Vergata ” ha parlato della Demenza e l’elevato bisogno di sostegni: la solitudine e l’isolamento delle famiglie” ,
La Dr. Gabriella Salvini Porro, Presidente Nazionale Federazione Alzheimer Italia, ha sottolineato ” Il dovere di ascolto : Pronto Alzheimer, Un servizio Nazionale di relazione, solidarietà ed inclusione”
Ha presieduto la II Sessione :Il Dr. Vincenzo Gigantelli, Direttore di Distretto ASL di Bari, Presidente Confederazioni Associazioni Regionali di Distretti – Puglia,
Sono intervenuti il Dr. Andrea Fabbo- Direttore U.O.C. Disturbi Cogitivi e Demenze Asl Modena, Componente Gruppo di lavoro Piano nazionale demenze, ha parlato del Piano Nazionale delle demenze: Opportunità e criticità.
Il Dr. Claudio Poggi Direttore Area Servizio Socio Sanitario ASL Bari, Ha discusso sulla Rete di cura ed assistenza nel Piano demenze della Regione Puglia;
Sono intervenuti il Prof. Francesco Bellino, il Dr. Giuseppe Dauria, il Dr. Franco Mastroiani, il dr Francesco Torres.
Il convegno si è svolto per l’intera giornata, a pranzo gli ospiti hanno gustato delle ottime pietanze di prodotti tipici della murgia barese, fra cui il pancotto , preparato con pane di Altamura, verdura e altri ingredienti di Gravina in Puglia, pasta altamurana con zuppa di legumi gravinesi, vino rosso e bianco di Gravina, presentato dal titolare della sala ” Corte degli Svevi ” ss 96 fra Altamura Gravina, Ciccio Paternoster con il direttore di sala Tommy Loverre, che hanno soddisfatto le esigenze dei 600 invitati e autorevoli relatori.
Il convegno si è concluso, con la III Sessione, Presieduta dall’ Avv. Giovanni Stefanì, Presidente riconfermato dell’Ordine degli Avvocati di Bari e Responsabile nazionale O.C.F. Roma;
L’ Avv. Marina Presti, Avvocato del Foro di Milano, ha parlato delle ” Rette Alzheimer, chi paga? Le nuove indicazioni della giurisprudenza ”
La Dr Patrizia Marzo, Presidente regionale Ordine Assistenti sociali , ha parlato sulle esigenze del malato di Alzheimer in una società complessa.
Il Dr Diego Rana, Presidente Nazionale Tribunale dei diritti del malato , ha sottolineato l’importanza del tema : “Non lasciamoli soli… I doveri inderogabili di solidarietà sociale ”
Molti relatori, hanno evidenziato l’importanza della prevenzione, auspicando un maggiore impegno da parte della regione Puglia, per a risoluzione del gravoso problema delle lunghe liste di attesa per le visite specialistiche. .
Fra i partecipanti alcuni amministratori della Regione Puglia, fra cui i Consiglieri Regionali Mario Conca e Enzo Colonna, oltre a diversi amministratori del comune di Altamura, il consigliere Massimo Iurino e Michele Micunco.
Il 2° Convegno Nazionale, utile , anche, per i previsti crediti formativi, per gli avvocati, dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Bari, e per gli assistenti sociali, dal Croas Puglia con ID 30543, evento accreditato ai fini della formazione professionale obbligatoria.
Patrocinio della Federazione Alzheimer Italia, Associazione Italiana Psicogeriatria, Regione Puglia, Ordine degli Avvocati di Bari, Ordine degli Assistenti Sociali di Puglia;
Associazione Geriatri Extraospedalieri Puglia
Ordine dei Medici, Chirurghi ed Odontoiatri di Bari;
Confederazione Associazione Regionale di Distretto – Puglia;
UNEBA Provinciale di Bari.
Evento curato dalla segreteria Organizzativa dell’ Avv. Giuseppe Guaricci e della dr.ssa Milena Matera:
Segreteria Scientifica del dr. Domenico Antonelli e del dr. Francesco Torrss.
Franco Nacucchi