La Puglia nuovo epicentro dell’emergenza amianto in Italia

Ambiente & Turismo

Ilva, Marina Militare, Fibronit: la Puglia nuovo epicentro dell’emergenza amianto in Italia

Il 9 febbraio maratona dell’Osservatorio Nazionale Amianto a Taranto e Bari e presentazione dei dati epidemiologici regionali sul rischio amianto

ROMA – I dati epidemiologici delle zone più “calde” della Puglia indicano il rischio di una futura pandemia. Qual è il nesso tra esposizione all’amianto e patologie asbesto correlate? Quali sono i rischi per la popolazione? Come attuare politiche per uno sviluppo più sostenibile del territorio? E quali sono le modalità per ottenere i benefici previdenziali e il risarcimento dei danni?  Se ne parlerà il 9 febbraio in una maratona di due eventi promossi dall’Osservatorio Nazionale Amianto sul pericolo ambientale nella Regione Puglia organizzati nelle città di Taranto e di Bari che soffrono un alto numero di casi di patologie asbesto correlate e un inquinamento dei territori che getta un’ombra funesta anche sul futuro delle prossime generazioni. Il primo si terrà al Tribunale di Taranto la mattina alle 9.00 con una conferenza stampa nella Sala della Scuola Forense dell’Ordine degli Avvocati di Taranto (Via Marche c/o Palazzo di Giustizia) a cui seguirà l’evento formativo aperto al pubblico: “Danno da amianto: tutele previdenziali e risarcitorie”. Per l’occasione l’ONA presenterà i dati delle rilevazioni epidemiologichesull’emergenza amianto nelle città di Taranto e Bari e per tutta la regione Puglia: nuovo epicentro dell’emergenza amianto in Italia, non solo sanitaria e giudiziaria ma anche ambientale e sociale.

Nel corso del convegno si farà il punto sulle principali inchieste giudiziarie in corso nelle Procure pugliesi, dall’Ilvaall’inchiesta sulla Marina Militare, alla Fibronit e alla Bridgestone di Bari. Dopo i saluti di Vincenzo di Maggio, Presidente dell’Ordine degli avvocati di Taranto e di Paola DonvitoPresidente Fondazione Scuola Forense di Taranto, interverranno: Ezio Bonanni, Presidente Osservatorio Nazionale Amianto; Gaetano Veneto, già ordinario di Diritto del lavoro presso l’Università di Bari,Giulio PintoCTU del Tribunale di TarantoDionisia PintoCTU del Tribunale di TarantoCiro Pozzessere e Pietro Crescenza,tecnici ContarpVittoria OrlandoPresidente Sezione Lavoro Tribunale di Taranto e Anna Maria StasiMedico Funzionario INAIL.

Il pomeriggio alle 15.30 al Teatro San Giuseppe Marello di Bari (Via Monte San Michele, 34 – Bari- Ceglie del Campo) si terrà l’assemblea pubblica, che sarà presieduta dall’Avv. Bonanni, sul tema “Amianto, un killer da sconfiggere“. Interverranno: i consiglieri regionali Ignazio Zullo (Forza Italia) e Antonella Laricchia (M5S), Vito VasientoSegretario Associazione Vittime dell’Amianto BariGiovanni Gentile, coordinatore ONA Taranto, Domenico Faviacoordinatore ONA PugliaLuigi Giovannelli,coordinamento ONA Puglia.