Interventi in corso d’opera da parte dell’Assessore ai Lavori pubblici

Politica & Diritti

Avv. Pietro Falcicchio – Nuove disposizioni per le imprese che rompono le strade cittadine

 Assessore avv. Pietro Falcicchio

ALTAMURA – Le lamentele, che si sono amplificate negli ultimi mesi dopo l’ascesa al governo della città dell’Amministrazione Melodia, continuano a tenere banco. Sui social network i cittadini sono stanchi di sentire che tutto procede per il meglio e che la macchina amministrativa ha bisogno di tempi tecnici per sistemare la viabilità e le tante criticità.

Nell’intervista rilasciata dall’Assessore avv. Pietro Falcicchio, responsabile dei lavori pubblici, abbiamo sottoposto una serie di domande sul crono-programma, ovvero sulle necessità più immediate, visto che la città risulta abbandonata ad un degrado non più sostenibile.

Domanda: Ass. Falcicchio in un recente articolo mi sono interessato sul degrado che persiste in alcune zone del centro abitato e alla periferia. Andiamo per gradi. Il muro di contenimento della villa comunale, di fronte ai locali dell’Associazione “Bell’età”, è stato recintato. Quali provvedimenti avete adottato?

Risposta: In effetti l’Uff. Tecnico ha riscontrato delle lesioni lungo il muro di contenimento. L’area interessata è stata al momento recintata in attesa di procedere alla sistemazione. Senz’altro saranno adottati provvedimenti anche per il marciapiede molto usurato.

D: Un particolare che indispettisce il cittadino è la mancanza di segnaletica che indichi l’impresa appaltatrice che esegue i lavori di posa di cavi, di condutture, e di ripavimentazione del manto stradale. Vediamo ogni giorno imprese che sventrano le strade e nessuno sa chi ha dato disposizioni, chi è l’impresa che sta svolgendo i lavori. E’ possibile adottare provvedimenti più trasparenti?

Il cittadino vuole conoscere su transenne disposte nell’area interessata nome dell’impresa, suo numero di telefono per eventuali segnalazioni, determina dell’Uff. Tecnico, scopo dei lavori.

R: Sì, su questo fronte ritengo che bisogna intervenire con maggiore attenzione. Sono suggerimenti che accolgo ben volentieri per migliorare e rendere più trasparente l’operato dell’Amministrazione Melodia. 

D: Un’altra cosa che non va giù al cittadino sono i lavori di scuci-cuci delle imprese che sventrano le strade e le sistemano dopo con un lavoro raffazzonato; con la prima pioggia, come del resto succede, tutto il manto stradale si sbriciola con costi aggiuntivi per il Comune. Meglio sarebbe pagare qualcosa in più all’impresa, facendo rifare tutta la sede stradale compromessa. Intanto molti quartieri negli ultimi mesi sono stati interessati da un comportamento selvaggio in questo senso.

R: Anche qui cercheremo di intervenire dando direttive specifiche. Vedremo comunque di richiamare le imprese che hanno già svolto i loro lavori per trovare la soluzione.

D: In merio alla piazzetta di Porta Bari, dove insiste la colonna con la Madonna, alcuni cittadini si sono lamentati per gli alberi che presentano una forte inclinazione, tanto da scardinare la pavimentazione e squarciare il basamento della colonna. Ci siamo già interessati in un precedente articolo, grazie alla segnalazione del costruttore Cav. Nicola Lorusso, senza ottenere un risultato concreto della messa in sicurezza. 

R: Purtroppo qui si è in presenza di una limitazione a procedere. Ci sono ambientalisti con cui poi bisogna confrontarsi. Abbiamo interessato un agronomo per un suo parere tecnico. Siamo stati rassicurati che gli alberi al momento sono in buono stato. Abbiamo provveduto a sfoltire le chiome per alleggerire il loro peso; mentre per le radici che affiorano in superficie, troveremo la soluzione per non compromettere la staticità degli alberi.

D: Molti condominii presentano delle recinzioni alberate, i cui rami invadono marciapiedi e sede stradale. Esiste un regolamento comunale per intervenire attraverso il personale del Comune o con semplici disposizioni ai Vigili urbani che devono vigilare su questo versante?

R: Anche in questo caso accetto ben volentieri il suggerimento e vedrò di dare disposizioni in tal senso.

Ass. Falcicchio vuole aggiungere qualche altra sua dichiarazione?

E’ in corso di studio il progetto per la rigenerazione urbana con un finanziamento di oltre 5 milioni di Euro che interesserà maggiormente il centro storico. A breve saranno comunicati importanti novità. Dateci il tempo necessario. Purtroppo, anch’io vivendo questa realtà come amministratore pubblico, mi sono reso conto che gli iter burocratici sono molto lunghi, quasi biblici. Dobbiamo per forza seguire un protocollo che diventa una tabella di marcia. Io faccio parte di una nuova generazione. C’è in me tanta voglia di fare con l’entusiasmo che accompagna tutta l’Amministrazione Melodia.