Storie libere. Parole e immagini d’autore

Politica & Diritti

Sarà Vincenzo De Marco, il 29 gennaio,  presso il  Mexico’70 (via Principe Amedeo 6), alle ore 20,   il primo ospite  della   rassegna Storie Libere. L’iniziativa è la prima uscita dell’Associazione ContaminAZIONI, nata da un gruppo  di  tarantini con l’intento di adottare ogni forma di azione artistica e culturale al raggiungimento della bellezza di un territorio, creare Comunità.

Con Storie Libere si è avvertita l’esigenza di raccontare la nostra terra con le parole e le immagini di chi ci vive, e ci cammina sopra.  La  poesia, il  noir, il  fumetto, l’immagine saranno il mezzo per entrare a piedi scalzi, e ascoltarla parlare attraverso i protagonisti. Che succederà di diverso? L’autore o  l’autrice  dovrà  a conclusione della presentazione  mettersi nei panni dell’altro sesso e accennare come avrebbe raccontato, osservato e detto se fosse stato uomo, o se fosse stata donna. Tutto ciò nell’ottica di un  dibattito non di genere ma universale.

Vincenzo De Marco- Operaio, poeta e scrittore- presenterà la sua ultima raccolte di poesie, “Rivolto al Sud – Pensieri e Poesie” (Les Flaneurs Edizioni). A dialogare con l’autore saranno Tiziana Magrì (ideatrice della rassegna) e Fulvio Colucci (giornalista e scrittore). Previsto l’intervento di Alfredo Traversa (regista, attore e sceneggiatore). La presentazione (la prima ufficiale in città) sarà ad ingresso libero.

Sinossi:

In “Rivolto a Sud”, l’operaio, l’uomo e lo scrittore si fondono in una sola persona che si affaccia sul mondo, allungando il suo sguardo anche oltre i confini della fabbrica e del suo territorio. Questo libro, frutto del mix maleodorante e profumato del nostro presente, è un pugno allo stomaco ma allo stesso tempo una carezza sul viso. Uno sguardo, spesso critico, sulle brutture del mondo ma anche sulle sue innumerevoli bellezze, sull’attualità e sul prossimo futuro, denso di incognite e speranze. Perché, attraverso i sogni, il cambiamento è ancora possibile.