Regione: Oliverio, investito molto su internazionalizzazione

Cronaca

Conferenza stampa del presidente in collegamento Skype

 CATANZARO – “Abbiamo investito molto sull’internazionalizzazione e abbiamo avuto ragione perché negli anni c’è stato un progressivo incremento dell’esportazione che nel primo semestre del 2018 ha raggiunto il 38%. In questo primo bando abbiamo investito un milione e 800 mila euro, inaugurando un metodo che rafforza la Calabria all’estero attraverso le Camere di commercio. Con i 12 progetti finanziati per il 2018 si potranno rappresentare le produzioni calabresi, soprattutto nel settore agroalimentare e manifatturiero, nel mercato internazionale”. Lo ha detto il presidente della Regione, Mario Oliverio, in collegamento Skype per la conferenza stampa nel corso della quale sono stati illustrati i programmi promozionali che l’ente realizzerà congiuntamente con le Camere di commercio italiane all’estero e con il sistema camerale calabrese.
“L’obiettivo – ha aggiunto Oliverio – è di rafforzare la produzione calabrese proprio sui mercati internazionali. La Regione Calabria ha acceso i motori. Questa è un’occasione importante che non deve andare sciupata. Una strategia di promozione di cui la Regione Calabria può vantarne il primato che coinvolgerà, per la prima volta in Italia, un elevato numero di Camere estere”.
L’iniziativa, che si inserisce in una giornata dedicata a internazionalizzazione ed export, è stata preceduta da un focus operativo alla presenza dei rappresentanti delle Camere di commercio italiane all’estero, coordinato da Paola Aloe, del settore Internazionalizzazione.
All’incontro con la stampa, che si è svolto nella sala oro della Cittadella, a Catanzaro, dopo l’introduzione dalla dirigente regionale del settore Internazionalizzazione Gina Aquino, sono intervenuti il consigliere regionale Orlandino Greco, ed il direttore Area network CCIE-Assocamere estero Antonio Romano. Per le Camere di commercio estere hanno partecipato Patrizio Greco, per San Paolo del Brasile; Chiara Marmugi, per la Danimarca; Tonino Marinilli, per la Svezia; Tiziana Tedesco, per l’Ontario; Gera Sarcina, per Montreal; Lorenza Chiapparino, per Londra; Ilviyya Gafarova, per Francoforte; Antonella Donadio, per Marsiglia; Fabrizio Macrì, per la Svizzera, e Giandomenico Crea, per la Finlandia. Presenti anche i rappresentanti di Unioncamere e della Camere di commercio regionali.
La dirigente Aquino ha parlato di “iniziativa pilota con interventi mirati alla promozione del sistema Calabria 2014-2020. A seguito di appositi inviti per l’acquisizione di manifestazione di interesse per la realizzazione di programmi promozionali sui mercati esteri – ha aggiunto – la Regione ha approvato 6 progetti con le Camere di commercio calabresi ed Unioncamere Calabria e 12 progetti in collaborazione con le Camere di commercio estere per l’annualità 2018, mentre ulteriori 20 progetti saranno avviati con altrettante Camere nel corso del 2019. I progetti sono finanziati con fondi Pac. I programmi promozionali saranno attuati dalle Camere estere e dal sistema camerale regionale, attraverso accordi di cooperazione”.
“Aiutiamo le aziende ad espandersi e radicarsi sui mercati esteri”, ha detto Antonio Romano parlando del contributo delle Camere di commercio italiane all’estero per l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese calabresi. Per questo siamo lieti di questa iniziativa con la Regione Calabria, che ci dà anche la possibilità di far conoscere sempre di più il patrimonio delle Camere di commercio e di aprire il mercato estero alle produzioni calabresi, anche attraverso la grande distribuzione”.
Romano ha poi illustrato i progetti delle singole Camere di commercio che riguardano settori come l’enogastronomia, il turismo e l’agroalimentare con focus sulle produzioni tipiche, l’artigianato, l’agroindustria, l’Ict e terziario innovativo, lo smart manufacturing, l’ambiente e rischi naturali, le scienze della vita, e la logistica.
L’incontro con la stampa si è concluso con l’intervento del consigliere regionale Orlandino Greco, il quale ha ringraziato il presidente Oliverio “per avere voluto invertire l’approccio verso l’export puntando sin dall’inizio della legislatura sui calabresi nel mondo con un Piano di interventi precisi. Un merito da ascrivere solo al presidente Oliverio, riconfermato anche attraverso i finanziamenti di questi progetti che hanno un’ulteriore capacità: raccontare la Calabria nel mondo”.