Abruzzo, corsi di formazione per Guardia di finanza con fondi Ue

Politica & Diritti

Per rafforzare competenze giuridico-economiche e tecniche

L’AQUILA – Sono stati avviati in Abruzzo i corsi post-formazione, finanziati con le risorse del Programma Operativo Regionale del Fondo Sociale Europeo (POR FSE) 2014-2020, che mirano a rafforzare e perfezionare le competenze giuridico-economiche e tecnico-professionali del personale della Guardia di Finanza, “in ragione della propria competenza specialistica, con proiezioni specifiche nel comparto economico-finanziario”. L’importante fase è stata attivata alla presenza, tra gli altri di Elena Sico, dirigente del Dipartimento della Presidenza e Rapporto con l’Europa della Regione Abruzzo e del comandante Regionale Abruzzo della Guardia di Finanza, Generale di Brigata Flavio Aniello. Al termine del ciclo saranno 24 i corsi effettuati per un totale di 528 ore di formazione e la partecipazione complessiva di 388 militari impegnati quotidianamente nel contrasto all’evasione e all’elusione, alle frodi fiscali, agli illeciti in materia di spesa pubblica.“L’attività formativa – si legge in una nota delle fiamme gialle – è connessa alle esigenze addestrative manifestate dal Comando Regionale Abruzzo della Guardia di Finanza con riferimento ai tre obiettivi strategici ed a quello strutturale affidati al Corpo, in attuazione delle direttive dell’autorità di governo e di strettissime attualità operative”.