La BCC sfiora l’impresa al Palaflorio e cede solo al tie-break.

Sport

BCC VS MILANO 2-3 (25-27/25-21/22-25/26-24/13-15)

L’anticipo della quinta giornata di ritorno vede scendere in campo da un lato gli uomini di mr Di Pinto, dall’altra quelli di mr Giani.

La squadra ospitante è la BCC, ultima in classifica con soli 5 punti, la squadra ospite è la Power Volley Milano, quinta in classifica con 32 punti. La prestazione e il rendimento mostrato dalla squadra ospite nelle ultime quattro gare è positivo, solo vittorie, di contro invece la squadra di casa ha collezionato solo sconfitte.

La posizione occupata in classifica dalla BCC è critica, la diretta rivale Siena è penultima ma ha conquistato 11 punti, quindi c’è un divario di cinque punti da colmare e il calendario non gioca a favore della squadra di casa. I prossimi due incontri che si giocheranno in trasferta saranno contro due squadre che fanno parte delle quattro big, il 3.2.19 sarà contro Trento, prima in classifica con 44 punti, l’altra sarà il 17.2.19 contro Perugia, seconda in classifica con 42 punti.

Due match che sulla carta dovrebbero chiudersi con un secco 3-0 in favore di Trento e Perugia, ma la BCC proprio contro le big ha dimostrato di poter creare problemi disputando la gara sino al tie-break.

La gara contro Milano però non lascia spazio a grandi pronostici e non riserva sorprese, sicuramente Giani vorrà uscire da Bari con il bottino pieno, gli uomini del ct Di Pinto devono provare a stroncare l’intento degli ospiti.

Il ct Di Pinto per l’impresa si affida a: Falaschi (palleggiatore), Zingel e De Togni (centrali), Wlodarczky e Mirzajanpour (schiacciatori), Buiatti (opposto), Cavaccini (libero).

Il ct Giani invece schiera in campo: Sbertoli (palleggiatore), Aziz (opposto), Piano e Kozamernik (centrali), Maar e Clevenot (schiacciatori), Pesaresi (libero).

LA GARA

Il primo set si avvia con una sostanziale equilibrio tra le due squadre, pochi errori al servizio per la BCC, qualche errore in fase di ricezione, buona la prestazione degli schiacciatori, Mirzajanpour in particolare. La squadra avversaria è più precisa in fase di ricezione quindi riesce ad essere più incisiva in fase di attacco, ma regala punti importanti al servizio alla BCC, che ne fa tesoro e li custodisce gelosamente.

La palla decisiva del set viene messa a segno dall’opposto di Milano che decide di servire sull’opposto della BCC, il quale fallisce la ricezione, punteggio finale BCC 25 – Milano 27.

Tabellino BCC: ricezione 65% (22% perf.), errori al servizio 2, attacco 56%

Tabellino Milano: ricezione 48% (22% perf.), errori al servizio 4, attacco 52%, 1 ace.

Il secondo set è una copia del primo, la BCC finalmente mostra grinta e voglia di fare bene, incisivo l’iraniano che mette a segno palle importanti, un po’ meno Wlodarczky, buona prestazione arriva dal centrale Zingel.

Milano resiste, al servizio con il suo opposto Aziz riesce a creare qualche problema alla BCC in fase di ricezione, che comunque riesce a tornare sempre in gara senza concedere nulla all’avversario.  Anche in questo set gli ospiti commettono molti errori al servizio e regalano ai padroni di casa punti. Gli uomini di mr Di Pinto sul finale stanano gli avversari che sono costretti a cedere e perdono il set che si chiude col punteggio di 25-21.

Tabellino BCC: ricezione 47% (29% perf.), errori al servizio 1, attacco 61%

Tabellino Milano: ricezione 62% (25% perf.), errori al servizio 4, attacco 53%

Terzo set con avvio giusto da parte della BCC che grazie agli attacchi dell’opposto Renan e dell’instancabile Mirzajanpour, riesce a mantenere la parità sino al 18-18, grazie anche all’ace del brasiliano. La scelta del ct Di Pinto di far scendere in campo Scopelliti al posto di De Togni non viene ricambiata dal giovane che sbaglia due ricezioni e un attacco che consentono a Milano di allungare il vantaggio e portarsi a +3 (21-18). I padroni di casa provano a recuperare ma lo svantaggio in quella fase non è semplice da rimontare e gli avversari lo sanno bene, infatti riescono a chiudere il set col punteggio di 25-22.

Tabellino BCC: ricezione 68% (23% perf.), errori al servizio 1, attacco 48%, ace 1 (Renan);

Tabellino Milano: ricezione 57% , (33% perf.), errori al servizio 3, attacco 64%.

Quarto set con avvio sotto tono per i ragazzi di Di Pinto che soffrono la pressione ma grazie agli attacchi di Buiatti e Mirzajanpour, oltre che alla difesa di Cavaccini, e ai muri di Zingel e Buiatti riescono a mantenere viva la partita. Milano invece che nella fase iniziale sembrava cinica e con il set quasi in pugno, cala nella fase finale, prova ad affidarsi al suo opposto, l’ace di quest’utimo però non mette in crisi la BCC che chiude il set con Wlodarczyk che sino a quel momento non ha dato un grosso contributo, punteggio 26-24.

Tabellino BCC: ricezione 33% (pos. 24%), errori al servizio 3, attacco 53%, 1 ace;

Tabellino Milano: ricezione 39% (pos. 17%), errori al servizio 3, attacco 44%.

Quinto set con Milano che sin dai primi scambi mostra subito l’intenzione di portare a casa la vittoria, la BCC non demorde, ma non riesce ad essere concreta in fase di difesa e concede all’avversario di allungarsi a +3 (8-5). Il vantaggio conquistato da Milano cresce sempre di più e la BCC nonostante gli sforzi non riesce a rientrare in partita. Il set si chiude col punteggio di 15-13.

La gara in se è stata una rivelazione, la BCC per la prima volta ha mostrato carattere e grinta, Buiatti sembra aver finalmente trovato la sua dimensione, resta l’amaro in bocca per la sconfitta ma questa volta almeno i ragazzi gialloblù tornano a casa con un bottino seppur misero.

Tabellino BCC: ricezione 42% (perf. 24%), errori al servizio 2 , attacco 38%

Tabellino Milano: ricezione 64%  (perf. 18%), errori al servizio

3, attacco 50%, 2 ace.

MVP: Sbertoli (Milano)