Concerto dei Poohtrolls

Politica & Diritti

Un successo al di sopra di ogni più rosea aspettativa quello conseguito venerdì 14 dicembre dai Poohtrolls, il gruppo tarantino che rende omaggio a due delle band più rappresentative della musica italiana, nel concerto che al teatro Ariston ha di fatto inaugurato la nuova stagione di concerti della band.

Erano meno di una decina i posti rimasti liberi e che non evitano di definire sold-out l’evento che ha visto, sotto la direzione artistica di Michele Zingaro (chitarrista e arrangiatore), Stefano Mastromarino (voce e tastiere), Antonello De Bartolomeo (pianoforte e tastiere), Salvatore Di Sabato (voce e batteria) e Luigi Palumbo (voce e basso) eseguire i grandi successi di cinquant’anni di storia dei Pooh e dei New Trolls.

Le emozioni erano quasi tangibili in sala. Le note di ‘Inca’ hanno dato il via al concerto trovando un pubblico attento ma inizialmente ‘ingessato’ dal contesto comunque solenne di un teatro.

“Ultima notte di caccia” ha incominciato a scaldare la platea che ha interagito con i musicisti alzando le braccia al cielo e scandendo i tempi musicali.

Un concerto con tempi molto serrati: la band ha indugiato poco sulle parole se non per fare un emozionato ringraziamento a tutti i presenti: numeri così importanti non potevano neanche immaginarli.

La pausa a metà esibizione ha trovato tutto il pubblico in piedi, oramai senza alcun freno, a cantare con una sola voce le canzoni proposte.

A quel punto si era instaurato quel feeling che ha trasformato un concerto in una serata tra amici, come su una spiaggia d’estate intorno al fuoco, e si è ballato abbracciati al proprio vicino di poltrona come se ci si conoscesse da sempre. E invece le presentazioni c’erano state solo venti minuti prima!

Più di qualcuno ha incominciato a emozionarsi immergendosi in quelle sonorità che hanno fatto da colonna sonora ai momenti da ricordare della propria vita.

Le canzoni dei New Trolls hanno contribuito alla magia della serata e la fine del concerto ha rappresentato un ritorno al quotidiano dopo oltre due ore di puro, emozionante, divertimento.

Michele Zingaro, salutando i tanti fans, ha annunciato che sono diverse le richieste per nuovi concerti da ora sino all’estate 2019: per saperne di più, non resta che seguirli anche attraverso i social su ‘Poohtrolls tribute band’.