Papa invita gruppo di poveri a pranzo natalizio delle Fiamme Gialle

Cronaca

Servire la persona, prendersene cura

L’inverno è il periodo più difficile per i senzatetto: ogni anno vengono registrati diversi decessi proprio a causa del freddo. In Italia sono oltre 60.000 i senza fissa dimora  con una concentrazione maggiore nelle città. Per affrontare questo problema in modo sempre più adeguato e in coordinamento con i servizi sociali locali, occorre uscire fuori dall’ottica del solo assistenzialismo e ascoltare quanto non smette di ripetere Papa Francesco. “I poveri sono i meno fortunati, sono coloro che non possono avere una vita dignitosa, sono gli invisibili, che si trascurano e si nascondono” – dice Corsinovi – “sono persone che hanno solo bisogno di essere guardate.”

“ In Italia sono oltre 60.000 i senza fissa dimora ”

Strutture sanitarie mobili

Così nasce la nuova iniziativa della Confederazione. “Ancora una volta stimolati dalle parole e dall’esempio del Papa” spiega ancora Corsinovi  “abbiamo deciso di fare di più: a disposizione in tutta Italia le nostre confraternite avranno a breve strutture mobili capaci di offrire diagnosi, assistenza medica e cure specialistiche di riferimento per tutti coloro che ne hanno bisogno e che non possono permettersele”.