Gasolio non conforme. Segnalazioni dalla provincia di Caserta

Politica & Diritti

Si prospetta una nuova azione collettiva avviata dallo “Sportello dei Diritti”

Nuove segnalazioni di gasolio non conforme arrivano all’associazione “Sportello dei Diritti”. Dopo che al principio dell’anno in corso avevamo segnalato e attivato un’azione collettiva che continua a dare i suoi frutti nei confronti di centinaia di automobilisti danneggiati che avevano subito danni a causa del gasolio non correttamente raffinato, distribuito in moltissime pompe delle province di Puglia, Basilicata e Calabria e proveniente da una raffineria di Taranto, arrivano numerose denunce dalla provincia di Caserta, dove negli scorsi giorni un distributore self service della frazione Casolla Mezzano di Caserta sarebbe stato preso d’assalto da decine e decine di utenti inferociti per un nuovo “danneggiamento di massa”.

La causa dei danni dei tanti veicoli rimasti in panne dopo il rifornimento e che hanno manifestato difetti alle pompe di gasolio ed agli iniettori con arresto improvviso – per come confermato anche da numerosi autoriparatori della zona – sarebbe dovuta ad un problema connesso al gasolio distribuito. Per tali ragioni, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, continua l’azione a tutela degli utenti danneggiati anche per questo nuovo evento. In tal senso, per qualsiasi informazione, potranno continuare a contattarci alla mail appositamente indicata all’indirizzo rimborsigasolio@gmail.com dove potrà essere inviata la documentazione dei danni e i riferimenti di quanti aderiranno all’azione collettiva.