I dinosauri nel centro storico di Altamura

Ambiente & Turismo

La gioia incontenibile di bambini, genitori   e stranieri

Giovanni Mercadante

                                                          Dinosauri davanti alla sede della Pro loco

Mentre il sito del ritrovamento delle centinaia di orme di dinosauri continua a far parlare di sé senza un briciolo di progetto esecutivo per la sua valorizzazione, il privato brucia i tempi. La macchina burocratica da oltre vent’anni  spende e spande notizie  incoraggianti  che si  infrangono contro gli scogli dell’immobilismo.

Nell’area naturalistica della Tenuta Sabini in via Bari, in prossimità della frazione di Mellitto, sono stati installati circa 30  esemplari di dinosauri ad altezza naturale. Certamente, il progetto ha una visione didattica, ben diverso da quello che rappresenta la cava dove sono presenti le impronte di quei giganti della preistoria.

Però nell’immaginario collettivo, la riproduzione di quegli esemplari che fanno fantasticare la mente di bambini e  adulti è un qualcosa che affascina e rende stuzzicante  la conversazione degli  spettatori.

Con la stagione  invernale si è chiusa momentaneamente l’accesso all’area  per riaprire a primavera. Il privato, sempre attento ad intercettare la domanda, non si è fatto attendere ad andare incontro al desiderio di un vastissimo pubblico. Chiesta l’autorizzazione agli organi competenti, la famiglia Ninivaggi  proprietaria della Tenuta Sabini e ideatrice del progetto di Boscosauro, ha voluto fare un regalo di Natale ai bambini. Non è una iniziativa del Comune, né tantomeno è  sponsorizzata dallo stesso.

L’installazione di alcuni esemplari di dinosauri è stata fatta in piazza della Repubblica, davanti alla sede della Pro loco. In pieno centro storico. L’entusiasmante afflusso  è stato registrato sin dal primo giorno. Intere scolaresche nelle varie fasce di età sono accompagnate dai loro docenti durante la mattinata come pure nel pomeriggio nel corso della settimana. Domenica scorsa è stato registrato un picco sorprendente di visitatori locali, forestieri e stranieri.

Scolaresca davanti ai dinosauri

L’attrazione  è data anche dai suoni che emettono i dinosauri dotati di dispositivi elettronici. Ai loro piedi le didascalie bilingue italiano-inglese forniscono utili informazioni ai visitatori.

Il Presidente della Pro loco, Pietro Colonna,  ha commentato che  “l’iniziativa è molto lodevole e merita il plauso di tutta la nostra comunità per l’impegno che i Ninivaggi hanno dimostrato in questa operazione: costi di trasferimento delle installazioni, autorizzazioni comunali e  quant’altro per offrire un’atmosfera natalizia diversa dal solito”.

A tutto questo ha aggiunto P. Colonna  non va sottovalutata la collaborazione dei  soci-volontari della Pro loco che nell’ambito delle loro conoscenze e professionalità offrono il loro supporto in forma assolutamente gratuita: il prof. Michele Bruno come guida turistica; l’artista Giuseppe Dilena che ha realizzato una mostra di pittura sui dinosauri e conosce molto bene i dinosauri esposti; la vice presidente Cinzia Clemente promotrice del territorio.