Per ‘Natale in collina’,arriva Federico Zampaglione dei Tiromancino

Eventi & Spettacoli

Per ‘Natale in collina’, domani, sabato 15 dicembre arriva Federico Zampaglione dei Tiromancino.

Ore 20,30 nella sala convegni, in via Vanvitelli

MOTTOLA – Per “Natale in collina”, la rassegna natalizia organizzata dall’associazione commercianti “Nuovo Borgo”, in collaborazione con l’Assessorato alle Attività Produttive del Comune di Mottola e Confcommercio, domani sera arriva Federico Zampaglione, il frontman dei Tiromancino.

Dalle 20,30 sarà presso la sala convegni, in via Vanvitelli (ingresso gratuito), per intrattenersi con i suoi fans, mettendosi a disposizione per un firmacopie del nuovo album dei Tiromancino, “Fino a qui”, quello che Zampaglione non definisce “un disco”, ma “un insieme di pensieri, emozioni, amori, ricordi, canzoni, amici e tanto altro. Le tracce contenute sono come pagine di un lungo diario… tenuto negli anni, ma che racconta anche l’oggi…Fino a qui”.

E nell’album c’è anche il singolo “Noi casomai” (scritto da Federico Zampaglione con Luigi Sarto, Remo Elia e Luca Sala), che Zampaglione, scrittore e regista romano, dedica alla sua donna, Giglia Marra, attrice mottolese, ma, più in generale, a tutte quelle donne che entrando in punta di piedi, ma con coraggio nella vita di un uomo, sono riuscite a riportare luce e gioia”.

Brano intenso e profondo, basato sull’amore, quello vero, che, quando arriva, è un raggio di sole in una vita di tempeste. E’ in grado di travolgere, soprattutto se giunge nel nostro cuore quella persona che aspettavamo da tempo, quella metà mancante, sognata da tempo. Ma “trovarsi non è mai per caso, per questo amore non ti farò andar via” … e proprio perché scopri che quello è amore vero, hai quasi paura che finisca e allora devi custodirlo, proteggerlo, quasi blindarlo perché non abbia mai fine e duri nel cuore e nel tempo.

Ma “Natale in collina”, domani sera, è anche altro. Intanto, buona la prima. La serata del 7 dicembre, quella che ha dato inizio al programma di “Natale in collina”, è andata molto bene. Soddisfatti, tra gli organizzatori, Massimiliano Zazzara, Luca Maellaro e Francesco Ragno. Non sono state deluse le aspettative di quanti, dopo anni, speravano che nel periodo natalizio il centro prendesse vita, attraverso stand, bancarelle, animazione per i più piccoli e, soprattutto, attraverso la voce della gente.

Band e artisti locali, gli Sfk, Frankavilla, Pueblo Borracho e Acoustic Duo hanno regalato musica dal vivo. La casa di Babbo Natale allestita in piazza X Settembre, ma anche gli artisti di strada del gruppo Pachamana hanno intrattenuto i più piccoli, deliziati da zucchero filato e popcorn.

Domani sera si bissa. Alle ore 17 è previsto presso il Murdec (ex caserma dei Carabinieri) un laboratorio per un riuso creativo delle decorazioni natalizie, a cura della locale Pro Loco e del Centro di Educazione Ambientale. Per i bambini alle 18, teatrino di marionette e mercatini natalizi a cura dell’associazione Santeramo in Colle, allestiti da Piazza XX Settembre a Largo Chiesa Madre, passando per Corso Vittorio Emanuele e via Umberto I.