Home Diritti & Lavoro Italia In Comune fa l’en-plein: tutti i candidati sono stati eletti

Italia In Comune fa l’en-plein: tutti i candidati sono stati eletti

Roma, 2 mag. (askanews) - "Civici e cittadini insieme per un’idea comune di governo". E’ questo lo spirito della prima tappa del tour nazionale di Italia in Comune, il nuovo partito dei Sindaci, che si terrà sabato 5 maggio alle 10.30 presso lo Starhotels Du Parc di Parma. Lo slogan 'La società che sogniamo, la società che vogliamo' è il messaggio alla base del nuovo progetto politico, di cui Federico Pizzarotti è il presidente e Alessio Pascucci il coordinatore nazionale. L’obiettivo è chiaro: unire tutte le forze civiche e tutte le persone che si riconoscono nella Carta dei Valori del partito, consultabile e scaricabile al sito www.italiaincomune.it. Lo comunica in una nota l’Ufficio Stampa di Italia in Comune. La tappa parmigiana di Italia in Comune è la prima di una serie di convention regionali che culminerà nell’assemblea nazionale degli iscritti prevista per il prossimo autunno, con l’obiettivo di dare avvio a una campagna di adesione e di iscrizione al nuovo partito. 'Siamo presenti in tutte le regioni', continua Pizzarotti 'Italia in Comune è un partito aperto a tutti, inclusivo e pronto a presentare una propria piattaforma programmatica. Nel 2019 ci saranno le Regionali in Emilia Romagna, come in altre importanti regioni: Italia in Comune vuole esserci e rappresentare le persone che guardano con scarso interesse e poca fiducia ai politici che, finora, non hanno saputo dare risposte concrete ai bisogni e alle aspettative degli italiani. Noi dalla nostra portiamo risultati concreti, scritti nero su bianco, ottenuti nelle nostre città: portiamo fatti. In Italia c’è una politica che chiacchiera, attende e non agisce mai. Poi c’è una politica che fa sapendo quel che vuole ottenere. Questa politica è la nostra, e vogliamo portarla avanti con tutte le forze civiche e gli italiani che ci stanno'. Per il coordinatore nazionale di Itc, Alessio Pascucci "negli ultimi dieci anni sono stati tagliati oltre 40 miliardi di euro agli Enti Locali che sono i primi interlocutori dei cittadini, i primi a dover garantire i servizi primari, dall'assistenza sociale alla sanità, fino alla scuola. Una scure insostenibile e ingiustificata che ha messo in ginocchio migliaia di Comuni, un segnale di abbandono insostenibile lanciato da tutti i governi che si sono alternati negli ultimi anni, a dimostrazione di un distacco sempre più incolmabile tra chi governa il Paese e chi invece ogni giorno amministra i territori. Un distacco che noi intendiamo colmare portando le buone pratiche amministrative in Parlamento".

 Mola, Acquaviva, Altamura, Casamassima e Oria, Italia In Comune fa l’en-plein: eletti tutti i candidati sostenuti

I commenti di esponenti regionali e nazionali

Si festeggia in casa ‘Italia in Comune’. Il partito politico, pur neo-costituito, ‘porta a casa’ il risultato in tutti quei Comuni dove sosteneva il candidato e aumenta, così, le fila della squadra di sindaci e amministratori locali che hanno aderito o simpatizzano per il nuovo soggetto politico.

Nel barese, Giuseppe Nitti a Casamassima, Davide Carlucci ad Acquaviva, Giuseppe Colonna a Mola di Bari e Rosa Melodia ad Altamura, sono i nuovi sindaci delle rispettive Comunità. A loro, si aggiunge anche Maria Carone nel comune di Oria.

“A loro, Italia in comune esprime la sua gratitudine per l’impegno che hanno deciso di dedicare alle loro Comunità. Questi Sindaci, sostenuti da iscritti e simpatizzanti alla nostra nuova forza politica, hanno di fronte un grande percorso che potranno attraversare solo con grande entusiasmo e capacità di fare rete con le buone pratiche amministrative. Il nostro gruppo è a loro disposizione per costruire insieme, sin da subito, quelle nuove prospettive programmatiche di cui la nostra regione ha bisogno”. E’il primissimo commento di Vincenzo Gesualdo, coordinatore regionale di Italia in Comune.

Grande entusiasmo è stato espresso anche da Michele Abbaticchio, sindaco di Bitonto, che, nelle scorse settimane, era stato più volte ‘ospite’ nei territori dei candidati e, dai palchi dei loro comizi elettorali, aveva esortato al sostegno per un progetto che mira a portare nelle sedi di governo la competenza amministrativa.

“La nostra esperienza politica continua e oggi sono felice di abbracciare gli amici neo sindaci o confermati. Ho sostenuto la loro candidatura convintamente con il nostro progetto di Italia in Comune, partecipando ai loro timori ed al loro, grandissimo, entusiasmo- le sue parole- Certo, verranno momenti bui. Ma verrà anche la gratitudine di chi comprende l’enorme sacrificio personale di servire, fino in fondo, l’interesse pubblico.Ora, al lavoro per costruire una Puglia a misura di comunità locali, a misura della sua gente, intimorita da questa epoca ferocemente dannosa per i più deboli e per la filiera economica che sostiene le famiglie. In una parola, a misura di tutti!”.

Anche i leader Alessio Pascucci e Federico Pizzarotti, rispettivamente Coordinatore e Presidente nazionali, hanno fatto arrivare i loro ‘auguri’ ai neo-eletti.

“Il lavoro di squadra, l’impegno sul territorio e, sopra ogni altra cosa, l’aver parlato in maniera onesta alla gente, pur affrontando temi complessi, ha portato i suoi risultati. In Puglia, il dato è straordinario: tutti i candidati sostenuti sono stati eletti e questo è un traguardo sorprendente, che ci rende felicissimi, ma che è anche un forte segnale: quello che la gente aspettava un cambiamento nel segno della competenza. Ai nostri ragazzi, i complimenti per queste splendide vittorie”.

Nello specifico, ad Acquaviva delle Fonti, Davide Carlucci è stato riconfermato con il 53% dei consensi, ad Altamura, Rosa Melodia ha ottenuto il 54,57%. Nitti è Primo Cittadino di Casamassima con oltre il 62% dei voti, mentre Colonna, a Mola, ha ottenuto il 55,63%. Ad Oria, infine, Maria Carone è la nuova sindaco con  la percentuale di gradimento del 57,33%.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui