Chiuso un mulino artigianale infestato da parassiti ad Altamura

Ambiente & Turismo

Chiuso un mulino artigianale infestato da parassiti ad Altamura. Troia: «grazie al lavoro dei Carabinieri Forestali, il Parco continua ad essere un ambiente salubre»
Il Parco Nazionale dell’Alta Murgia esprime soddisfazione per l’operazione portata a termine dal Reparto dei Carabinieri Forestali del PNAM per la sicurezza dei prodotti agroalimentari della Murgia.

I militari, al comando del Maggiore Giuliano Palomba, hanno posto sotto sequestro preventivo un piccolo mulino artigianale ad Altamura a causa della cattiva conservazione dei prodotti e della loro possibile deteriorabilità a danno della salute del consumatore.

«Congratulazioni ai Carabinieri Forestali del Reparto Parco Nazionale Alta Murgia per l’attenzione costante e i controlli che permettono di garantire la tutela della salute dei cittadini. L’azione che i militari svolgono con professionalità e preparazione, contribuisce a qualificare il Parco come un ambiente salubre e certificato. Inoltre permette di tutelare le numerosissime aziende che operano nel solco della legalità e tutti i produttori e le attività che nulla hanno a che fare con chi delinque!», afferma il presidente vicario del PNAM, Cesareo Troia.

I Carabinieri Forestali, a seguito dell’accertamento all’interno della struttura hanno constatato la presenza di parassiti (scarafaggi) e la mancanza dei requisiti minimi di igiene e salubrità dei locali, adibiti alle lavorazioni di trasformazione di cereali a “Km 0” e confezionamento delle farine.

Le visite ispettive hanno accertato numerose colonie di parassiti che si muovevano liberamente nei vari ambienti con presenza altresì di muffe, ragnatele e polvere diffusa.

I militari hanno sequestrato, inoltre, 16 tonnellate tra farine, pasta, cereali e legumi in parte già confezionati.