Agevolazioni treni per Forze armate, Giannini risponde a Morgante

Cronaca

Agevolazioni abbonamenti treni per Forze armate, Giannini risponde a Morgante

Il consigliere regionale Luigi Morgante (foto) ha presentato un’interrogazione urgente all’assessore Giovanni Giannini per rivedere l’accordo finalizzato all’incremento della sicurezza a bordo dei treni regionali e che prevede agevolazioni per gli abbonamenti, nel quale non sono incluse le Forze armate.

Giannini ha fatto presente che “la gratuità o la scontistica viene riconosciuta alle forze di polizia, non alle Forze armate, cioè a quei soggetti preposti alla tutela dell’ordine pubblico. Questa è la logica e si lega perfettamente alla logica delle convenzioni e dei protocolli che abbiamo stipulato, non da oggi, da sempre. Non è possibile l’estensione alle Forze armate, perché questo significa gravare sul bilancio autonomo della Regione, che si deve far carico di questa gratuità, di questa scontistica, senza avere in cambio il servizio che, invece, le forze di polizia danno. Con la convenzione non abbiamo istituito un privilegio o un benefit, abbiamo messo in piedi un contratto, cioè una prestazione di servizio, a fronte del riconoscimento di uno sconto.

Estendere questa possibilità facendola gravare sul bilancio autonomo della Regione, che già di proprio integra la spesa per il trasporto pubblico locale con 123milioni di euro, è una cosa pressoché impossibile”.