Il terrorista non “sale in cattedra”

Cronaca

Moro, Caroppo (LEGA): terrorista non “sale in cattedra”, vittoria della Lega. Loizzo ed Emiliano si occupino dei pugliesi
 
«Bene ha fatto l’Ufficio di Presidenza ad accogliere la mia richiesta di annullare l’evento: il fallimento politico del terrorismo non ha bisogno di essere “raccontato” perché il terrorismo è in sé inaccettabile; in ogni caso, non si racconta facendo salire “in cattedra”, dinanzi a centinaia di studenti, chi terrorista, purtroppo, è stato e, per di più, senza alcun contraddittorio in ordine alla ricostruzione dei fatti di quegli anni.
Su una cosa però concordo con Loizzo – conclude Caroppo: sarebbe meglio occuparsi dei problemi dei pugliesi anziché organizzare iniziative per sentirsi comunisti». 
É il commento a caldo del Consigliere Regionale Andrea Caroppo, Segretario pugliese della Lega, alla decisione dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale di annullare in toto l’evento commemorativo di Aldo Moro con Franceschini, cofondatore delle Brigate Rosse.