Alta pasticceria francese sceglie la farina italiana

Politica & Diritti

Alta pasticceria francese sceglie la farina italiana firmata da Molino Dallagiovanna. Protagonista della prima masterclass italiana di Guillaume Mabileau all’istituto Eccelsa di Alberobello

Il prossimo lunedì si terrà presso l’Istituto Eccelsa di Alberobello, la realtà dedicata alla formazione professionale nel settore gastronomico più importante del sud Italia, la prima Masterclass mondiale del 2019 del giovane Mof (Meilleures Ouvriers de France) della pasticceria Guillaume Mabilleau, tra i pasticceri più seguiti a livello globale con 265 mila follower su Instagram. Amato per le sue tecniche straordinariamente votate alla semplificazione, che affascinano e ispirano, anticipando gusti e tendenze della pasticceria internazionale.

        

Classe 1983, Mabilleau ha scalato le vette della pasticceria alla Chambre des Mètiers Angers, arrivando nel 2011, a soli 28 anni, a conquistare il titolo onorifico di “Meilleur Ouvrier de France Pâtissier”. Docente di pasticceria presso selezionatissime scuole nel mondo, dal 2012 è co-fondatore di Nuances Gourmandes, a Saint Médard d’Aunis.

Durante questi cinque giorni all’Istituto Eccelsa, Mabileau introdurrà i professionisti e gli studenti italiani nel mondo della sua pasticceria con due sessioni distinte di alta formazione: dal 11 al 13 marzo “Entremets e wedding cake”: Acide, Arabica, After Eight, Belle Helene, Coco, Luna, Majorque, Maragogype, Wedding Cake Galet; il 14 e 15 marzo “Pétit gâteaux”: Cool, Green, Pink, Tarte Citron, Trois Chocolats, Violine.

Per questa sessione di appuntamenti il pastry chef francese userà una selezione dei prodotti Molino Dallagiovanna, azienda che dal 1832 si distingue per il lavaggio del grano prima della macinazione e che Oltralpe ha già conquistato i grandi nomi della cucina e della pasticceria, primo fra tutti Pierre Hermé, considerato il genio della pasticceria a livello mondiale.

La selezione che verrà usata da Guillaume Mabileau è la seguente:

Uniqua Bianca: della linea Uniqua, 5 referenze multiuso adatte a tutte le esigenze dei Professionisti d’Arte Bianca per conferire agli impasti più gusto e carattereagli impasti. In particolare Uniqua Bianca è una farina di Tipo 1, ideale per brevi lievitazioni: grissini, cracker, piadine, pizze e focacce a lievitazione veloce, pan dispagna, pasta frolla e plum cake.

Frolla e Brioche Soft: della linea Ledolcissime, composta da 8 referenze dedicate alla Pasticceria. Ideale per pasta frolla, pan di spagna e bigné. La Linealedolcissime è di tipo 00.

Brioche Soft in particolare è  stata ideata in collaborazione con il Maestro Pasticcere Achille Zoia; questa farina di tipo 00, è ideale per la produzione di brioche,danesi, croissant e prodotti sfogliati. A differenza della farina Brioche tradizionale, la varietà Soft è più gentile a livello proteico ma forte, ed è creata ad hoc perottenere prodotti ben sviluppati, friabili e che durano di più nel tempo.

Cerealpiù: della linea di miscele professionali Oltregrano, è ricca di fibre e minerali essenziali, grazie alla presenza di diversi cereali e semi, come: farro, segaleintegrale, soia, avena, germe di grano ed orzo. Permette di esaltare gusto, profumi e colori, rendendo gli impasti ben lavorabili e con ottime performance.