Le spose bambine una schiera di invisibili 

Politica & Diritti

TARANTO – Zonta Club Taranto, in linea con la campagna di Zonta International, che per questo biennio muove la sua storica comunità globale di donne professioniste nella lotta contro i matrimoni precoci, ha organizzato l’evento dal titolo “Le spose bambine, una schiera di invisibili”. La manifestazione si è tenuta venerdì 1 marzo nel Palazzo Pantaleo, con il patrocinio del Comune di Taranto ed ha visto come relatori il giudice onorario presso il Tribunale per i Minorenni dr. Francesco Romeo, la vice Presidente del club tarantino l’avvocato Evelyn Zappimbulso e il giornalista e saggista dr. Giuseppe Mazzarrino. Presenti all’evento i club Zonta di Bari con la presidente Carmela Moretti e di Barletta con la presidente Lucia Filannino, insieme ad altre socie.
I tre club Zonta di Taranto, Bari e Barletta concluderanno i lavori sulla tematica delle spose bambine lunedì 11 marzo a Bari con un seminario finale cui hanno collaborato i lavori di tutti e tre i club. Presente all’evento tarantino anche l’avvocato Vera Guelfi, presidente della Consulta Regionale femminile della Puglia e zontiana. Il grave fenomeno delle spose bambine, allo stato sommerso e non giuridicamente calcolabile, è stato analizzato sotto l’aspetto legislativo, anche alla luce delle recentissime proposte di legge in merito, dal punto di vista psicopedagogico ed affettivo e con lo sguardo critico socio antropologico dell’analista di carta stampata. Una carrellata di riflessioni che ha stimolato la numerosa platea di ospiti che, al termine dell’evento, ha partecipato con generosità al service che Zonta club Taranto ha voluto destinare all’ente morale Paolo VI, che opera da 50 anni in città Vecchia a Taranto.
La presentazione della campagna internazionale “ending child marriage” è stata affidata alla Co-Chair Centennial Anniversary Gabriella Fumarola, mentre cerimoniera della riuscita serata è stata la zontiana Mariantonietta Saccomanni. La presidente del club tarantino, Annamaria De Vittorio, nel ringraziare i presenti ed i relatori per l’ottima riuscita dell’iniziativa, si è mostrata soddisfatta per come l’evento sia riuscito nell’intento, ossia smuovere coscienze e comunità affinché tutto il territorio sia sentinella di allarme e cura per questo triste e cavalcante fenomeno. Ancora una volta, Zonta Club Taranto, in linea con i valori zontiani nel mondo, riesce a centrare l’obiettivo dei suoi impegni a difesa e sostegno delle donne.