I locali comunali ad associazioni con finalità sociali

Politica & Diritti

MOLFETTA – Partirà nelle prossime settimane la ricognizione di locali di proprietà comunale, da assegnare ad associazioni, con finalità sociali, con l’obiettivo di continuare nell’opera di riqualificazione e rivitalizzazione della parte più antica della città.

Da una prima verifica è emerso che molti assegnatari dei locali, nel tempo, hanno abbandonato le proprie attività, lasciando chiusi i locali loro affidati venendo meno alle motivazioni che ne avevano ispirato l’assegnazione.

In concomitanza con l’avvio delle operazioni di ricognizione saranno revocate le vecchie assegnazioni, in comodato d’uso gratuito, per adeguarle alle recenti risoluzioni della Corte dei Conti.

Va da sé che gli attuali comodatari, che intendano mantenere l’utilizzo dei locali comunali, che in precedenza sono stati loro assegnati, potranno beneficiare di prelazione facendo domanda di riassegnazione del locale, secondo le norme regolamentari vigenti, manifestando il consenso alla sottoscrizione di regolare contratto di locazione con valore retroattivo, a decorrere dalla data di notifica dell’avviso di revoca.