Un evento unicum sul Novecento al teatro MONTICELLO di Grottaglie

Eventi & Spettacoli

Un evento unicum sul Novecento letterario al teatro MONTICELLO di Grottaglie con le scuole e le istituzioni per ascoltare Pierfranco Bruni  il 17 gennaio

Grande evento sul Novecento italiano a Grottaglie. Si dialogherá sul “Novecento letterario” attraverso la testimonianza e l’esperienza di Pierfranco Bruni, grazie a due istituti scolastici comprensivi: il De Amicis di Grottaglie e il Casalini di San Marzano di San Giuseppe, guidati entrambi dalla dirigente Maria Teresa Alfonso, la quale è riuscita a mettere insieme, voci istituzionali di primo piano del territorio, il Ministero dei beni culturali addirittura con la biblioteca nazionale di Cosenza, la Provincia di Taranto e i due comuni di appartenenza delle due scuole.

L’appuntamento è fissato per giovedì 17 gennaio prossimo alle ore 18:30 al teatro Monticello di Grottaglie.

La serata propone una chiave di lettura del Novecento letterario che permette di esplorare un mosaico abbastanza articolato e non certamente conformista rispetto ai testi adottati nelle scuole fino ad’ora. Infatti Pierfranco Bruni si soffermerá sulla “sua” storia letteraria che supera gli schemi consueti.

I lavori saranno aperti dalla dirigente Maria Teresa Alfonso con i saluti di Ciro D’Aló sindaco di Grottaglie e di Giuseppe Tarantino sindaco di San Marzano e vedrà come ospiti il soprano Ida Paliarulo e il tenore Aldo Gallone. Il percorso previsto è quello che va dalla fine dell’Ottocento a tutto il Novecento ma avrà come protagonisti Pirandello, D’Annunzio e Pavese in un raccordo che parte da Omero e giunge fino ad Alberto Bevilacqua.

Una serata stimolante, ricca di spunti innovativi e di prospettive aperte sia al campo antropologico che a quello filosofico. L’evento sarà salutato in chiusura dal presidente della provincia di Taranto, Giovanni Gugliotti.

Si tratta comunque di un unicum che parte come sperimentazione tra scuola, territorio e cultura. Infatti ad essere coinvolti saranno anche docenti e allievi dei due istituti scolastici.

La manifestazione avrà un suo secondo appuntamento proprio a Cosenza nella biblioteca nazionale.