La Provincia di Taranto sostiene il rilancio dell’ Ippodromo Paolo VI

Politica & Diritti

Il 2019 si preannuncia come la stagione del rilancio dell’Ippodromo Paolo VI, grazie agli investimenti della famiglia Carelli, proprietaria dell’impianto, unitamente alla recente riclassificazione da parte del Mipaaft dell’impianto ionico, inserito tra i cinque di rilevanza istituzionale in Italia, unico per il centrosud*.

Nel mese di gennaio sono in programma dei lavori di restyling, con il rifacimento delle piste e dei box, che consentiranno allo storico impianto ionico di entrare nel gotha degli impianti nazionali.

Un rinnovato entusiasmo e nuove prospettive guardate con soddisfazione da via Anfiteatro, dal nuovo corso della Provincia di Taranto, guidata dal neo Presidente Giovanni Gugliotti, che mira ad uno sviluppo economico che sappia finalmente esaltare le naturali vocazioni ed i punti di forza del territorio, come l’agricoltura, l’ambiente ed il settore turistico.

“L’Ippodromo Paolo VI è un’eccellenza di Terra Ionica – commenta il Presidente Gugliotti – un patrimonio dell’intera Provincia da salvaguardare e promuovere, per dare nuova linfa al nostro settore ippico e per le opportunità commerciali e turistiche che un ippodromo di livello nazionale, con un’importante stagione sportiva, può dare all’intero territorio ionico. L’Ente Provincia è al fianco della proprietà, stiamo valutando di istituire una fermata dei mezzi pubblici presso l’ippodromo e di migliorare la viabilità di acceso all’impianto”.

Soddisfazione per la nuova stagione dell’Ippodromo anche per Vito Punti, Sindaco di Montemesola, comune con il quale confina l’impianto, e nel quale ricadono molte attività dell’indotto.

“Le istituzioni sono vicine alle sorelle Carelli, proprietarie dell’impianto – aggiunge il Sindaco Vito Punzi, sia con Comune di Montemesola che con l’Ente provincia siamo in costante dialogo per consentire all’impianto di Paolo VI di tornare a esprimere tutte le sue potenzialità. Con la nuova stagione sportiva, stiamo pianificando anche un evento vetrina, dal titolo “Politica al trotto”, che coinvolga i rappresentati istituzionali locali in una vera corsa in pista con i cavalli al trotto, per promuovere il rinnovato ippodromo nell’intera Provincia”.