Nuova programmazione regionale per la grande distribuzione

Politica & Diritti

Le grandi strutture di vendita in Puglia: occorre una nuova programmazione regionale.

In vista della nuova programmazione regionale in materia di grandi strutture di vendita, e della stesura del relativo regolamento, la riunione dell’Osservatorio regionale del commercio  svoltasi lo scorso 28 novembre è stata proficua.

Compiti dell’Osservatorio sono il sistema informativo delle rete distributiva, con la collaborazione dei Comuni, e l’analisi delle problematiche della distribuzione commerciale nella Regione.

All’interno di queste tematiche, tutti i presenti hanno confermato la necessità che la nuova programmazione si basi sulla sostenibilità degli interventi, contemperando l’utilità per gli utenti con  l’impatto territoriale e ambientale.

Ritengo che con la nuova programmazione bisognerà assicurare agli utenti un livello essenziale e uniforme di accessibilità ai servizi sul territorio regionale, lo sviluppo equilibrato delle diverse tipologie distributive, la riduzione del traffico e la compatibilità dell’impatto dei grandi insediamenti commerciali con il contesto economico-territoriale per il rispetto del diritto dei consumatori di avvalersi di una rete distributiva articolata per tipologie e prossimità.

A questo proposito, condivido la decisione, presa nella riunione, di acquisire un’informativa da parte dei Comuni sulla effettiva consistenza delle grandi strutture di vendita in Puglia, e in particolare con riferimento alle aree commerciali integrate formate da medie strutture di vendita che non risultano censite nel monitoraggio regionale.

Infatti è mio intendimento promuovere lo sviluppo equilibrato del settore, evitando scelte fortemente impattanti che alla lunga possono rivelarsi controproducenti sia per gli utenti che per gli investitori.

Mino Borraccino

Assessore allo Sviluppo Economico 

Regione Puglia