New Mater senza punti anche a Siena

Sport

Non sconfitta in fila per i pugliesi che non riescono ad invertire una rotta che sta diventando pericolosa

Emma Villas Siena vs  Bcc Castellana Grotte 3-1 (30-28, 25-23, 21-25, 25-21)

Emma Villas Siena: Marouflakrani 5, Ishikawa 15, Spadavecchia 6, Hernandez Ramos 30, Maruotti 5, Gladyr 9, Giovi (L), Caldelli (L),  Giraudo 1,  Cortesia 0, Fedrizzi 4, Vedovotto 0. N.E.  Mattei, Johansen. All. Cicchello  

Batt. sb.22 , ace 8,  ric.pos. 60%, ric. prf. 33%, attacco  51%, muri 10, errori 12.   

Bcc Castellana Grotte: Falaschi 2, Wlodarczyk 17, Scopelliti 7, Zanatta Buiatti 15, Mirzajanpourmouziraji 17, Zingel 6, Cavaccini (L), Studzinski Rodrigues 0, Quartarone 0. N.E. Agrusti, De Togni, Pace (L), Kruzhkov, Kovac. All. Tofoli. 

Batt. sb.14 , ace 3,  ric.pos. 45%, ric. prf. 17%, attacco  43%, muri 10, errori 20.   

ARBITRI: Rapisarda, Florian. NOTE – durata set: 33′, 31′, 29′, 29′; tot: 122′.  

Spettatori: 1.750. Mvp: Hernandez.

Finisce 3-1 per i padroni di casa la sfida fra le ultime due della classifica di Superlega con la Emma Villas che trascinata da Hernandez contiene le velleità di una  Bcc che resta inchiodata sui propri ormai atavici errori (20 fra ricezione ed attacco questa sera) ed ai soli due punti conquistati si qui la ora la tengono lontana 8 punti dalla quota salvezza.  

Una gara non semplice da descrivere quella fra le ultime due promosse in massima serie che ha visto la squadra di Tofoli stare attaccata nel punteggio agli avversari per i primi due set , nonostante statistiche peggiori, ma non approfittare delle occasioni create (ben tre set ball nel primo parziale). Ancora una volta la mancanza della giusta convinzione e soprattutto della cattiveria necessaria a chiudere i punti importanti è costata cara alla formazione castellanese che alla fine si è piegata ai colpi di un Hernandez da 30 punti (contro i 15 del suo omologo Renan) ed alla battuta di Siena che ha spento via via che il match andava a vanti le sicurezze (poche) pugliesi. 

Ora la squadra di Tofoli è costretta a trovare la svolta nelle prossime due gare casalinghe contro Verona (recupero della quarta giornata) e Monza in programma i prossimi 5 e 8 dicembre al Palaflorio. Uscire senza punti da queste due partite la  metterebbe in situazione davvero critica.

LA PARTITA  

Siena schiera la diagonale composta da Marouf ed Hernandez,  Gladyr e Spadavecchia centrali, di banda Ishikawa e Maruotti, il libero è Giovi. I pugliesi devono fare a meno di De Togni con Scopelliti al suo posto inieme a Zingel centrale  , Falaschi in cabina di regia e Renan Buiatti in posto 2, schiacciatori  Wlodarczyk e Mirzajanpour con Cavaccini settimo.  

In un primo set molto combattuto con le due formazioni in altalena che si scambiano il vantaggio nel parziale,  si mette in mostra Ishikawa (10 punti on 3 muri) mentre nella Bcc il solo Wlodarczyk risponde in modo efficace (7 punti col 54%). Nonostante i numeri diano ragione ai toscani (44% vs 34% in attacco, 7 muri vs 3)) la Bcc resta aggrappata al punteggio.  Renan spreca un paio di palloni consecutivi in contrattacco regalando il vantaggio ai senesi nel corridoio decisivo (22-21); la difesa pugliese regala a Mirza il pallone del pari e Zingel premia il compagno con l’ace del 22-23. Arrivano due possibilità di set ball per la Bcc neutralizzate dai padroni di casa con Mirza che si fa murare ed il parziale che si allunga fino alla battuta vincente di Hernandez che punisce la squadra di Tofoli (30-28).

Nel secondo set l’opposto di Tofoli sembra sciogliersi e porta avanti i suoi, 3-6; Siena non si scompone e rientra con Hernandez e gli errori gratuiti dei pugliesi , 9-9; la ricezione va in crisi  ed i padroni di casa ribaltano, 15-12. Il di  muro Falaschi 22-21 e l’errore in attacco di riportano in parità il set ma Hernandez ed il  muro su un attacco troppo morbido di Wlodarczyk spengono subito le illusioni ospiti, 25-23..

Avvio di terzo set speculare al precedente con la battuta di Falaschi che causa qualche fastidio  e la Bcc che va avanti 2-5; , un paio di errori senesi regalano il massimo vantaggio ospite, 5-10. Il vantaggio consistente mette al riparo i pugliesi dal tentativo di rimonta della squadra di Cicchello con Wlodarczyk protagonista  prima in negativo con due ingenuità che fanno avvicinare Siena (17-19) , e poi in positivo dai nove metri con una buona serie in battuta (2 ace)  che mantiene in partita i suoi (21-25).

Ci si attende un ritorno più grintoso in campo da parte della squadra di Tofoli che invece torna a subire il gioco avversario che comincia a fare male sin dalla battuta. Prima Hernandez e poi Fedrizzi (subentrato a Maruotti) raccolgono punti importanti dai nove metri ,13-9. Mirzajanpour ed il muro di  Scopelliti fanno rientrare i pugliesi (14-13); ma arriva forse l’azione più emblemativa del momento attuale della New Mater. Con per ben due volte la palla a filo rete gli attaccanti Bcc non riescono a chiudere la palla del 15-16; lo fa invece la Emma Villas con Hernandez che bissa e riporta avanti di due i toscani, 17-15. L’ulteriore errore in contrattacco di Mirzajanpour  (23-21) regala la spinta decisiva ai padroni di casa che si portano al match ball sempre con l’ottimo opposto venezuelano e chiudono con la diagonale fuori di Renan, 25-21.

LE DICHIARAZIONI

Paolo Tofoli (Bcc Castellana Grotte) “E’ stata una gara combattuta risolta per pochi palloni; purtroppo non riusciamo a gestire al meglio i momenti cruciali e questo lo abbiamo pagato caro in passato ed anche stasera. Nel finale Hernandez è stato decisivo trascinando i suoi alla vittoria. Nonostante l’ennesima sconfitta però ho visto la squadra in crescita, dobbiamo continuare lavorare per limare gli errori ma sono fiducioso. Adesso abbiamo due partite consecutive in casa, dobbiamo tenere il morale alto, restare forti di testa ed andare avanti.” 

Andrea Giovi (Siena)“Sono tre punti importantissimi per la classifica senza dubbio, poi è senz’altro una bella iniezione di fiducia perchè vincere aiuta a lavorare meglio. Speriamo di continuare a lavorare così e andare avanti  nel migliore dei modi restando calmi anche nei momenti difficili.”