Interrogazione incarichi legali Ager

Politica & Diritti

BARI – Come mai,  nonostante con decreto n. 96 del 30/11/2017 il (già) commissario avv. Grandaliano abbia pubblicato una short list di avvocati di fiducia presso l’agenzia territoriale della regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti (Ager), in data 12/02/2018 con decreto n. 8 lo stesso (già) commissario ha dato incarico ad un avvocato (l’avv. Sciaudone dello studio Grimaldi) esterno alla short list? E, ancora, su 127 avvocati inseriti nella short list (53 dei quali abilitati a giurisdizione di grado superiore) nessuno era in grado di adempiere le funzioni indicate nell’incarico oggetto del decreto di assegnazione all’avv. Sciaudone? Perché l’agenzia Ager, prima di nominare un avvocato esterno, non si è avvalsa (così come previsto dal comma 5 art. 9 della l.r. 24/2012 successivamente modificata dalla l.r. 24/08/2016 N. 20) “di uffici e servizi della  Regione e degli enti locali messi a disposizione tramite convenzione o secondo quanto previsto dalla vigente normativa?”.
Perché nel decreto di nomina dell’avvocato Sciaudone non è evidenziata la verifica preliminare della ricognizione interna o dell’impossibilità da parte dei suddetti uffici a svolgere tale incarico professionale? Questa ricognizione non è stata fatta? Perché nel decreto di nomina dell’avvocato Sciaudone non si è ottemperato a quanto suggerito dall’Anac in materia di affidamenti di servizi legali e cioè che “la p.a. ha l’obbligo di procedere alla scelta dei professionisti con criteri di concorrenzialità nell’ambito delle proprie short list secondo i principi della normativa comunitaria esistente in materia”?
Per comprendere le ragioni di questa nomina, “che sembrerebbe non rispettare il dettato legislativo e per capire meglio di cosa l’avvocato Sciaudone sia stato chiamato ad occuparsi”, il consigliere regionale del Gruppo Misto, Gianni Liviano, ha presentato un’interrogazione a risposta scritta al presidente del Consiglio regionale,  Mario Loizzo, al presidente della Giunta regionale, Michele Emiliano, e al direttore dell’Ager, Grandaliano, e contestuale richiesta di accesso agli atti “su tutta la documentazione – aggiunge Liviano – concernente il percorso di partnership industriale tra la società Sia e la società Aseco spa a i fini del completamento del piano industriale degli impianti di Sia avendone titolo in quanto la società Aseco spa è società del gruppo Acquedotto

Il testo dell’interrogazione

Alla c.a

presidente Consiglio regionale
dott. Mario Loizzo

presidente Giunta regionale

dott. Michele Emiliano

direttore generale AGER

avv. Gianfranco Grandaliano

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

OGGETTO: Conferimento incarichi legali agenzia Ager

PREMESSO

– che con L.R. 04/08/2016 n. 20 è istituita quale organo unico di governo un’agenzia denominata “Agenzia territoriale della Regione Puglia per il servizio di gestione dei rifiuti” (Ager);

– che con decreto n. 527 del 05/08/2016 il presidente della G.R. ha nominato Commissario ad acta dell’Agenzia per l’attuazione del PRGRU l’avv. Gianfranco Grandaliano;

– che l’avv. Gianfranco Grandaliano ha prima  ricevuto con decreto n.53 del 06/02/2017 del presidente (pubblicato sul burp n. 18 del 09/02/2017) la proroga di tale incarico  sino alla data del 31/12/2017, e poi con delibera di g.r. n. 1202/2018 è stato nominato quale direttore generale dell’agenzia;

– che con decreto del presidente della G.R. innanzi citato n. 527/2016 sono state definite le funzioni attribuite al commissario ad acta tra cui quella di conferire gli incarichi legali di rappresentanza e difesa di giudizio;

– che con decreto n. 96 del 30/11/2017 l’allora commissario Grandaliano ha pubblicato l’elenco avvocati di fiducia dell’Ager  per incarichi legali esterni;

– che questo elenco prevede un numero di 127 avvocati di cui 53
abilitati a giurisdizioni superiori;

CONSIDERATO

che con decreto del (già) Commissario ad acta dell’Agenzia territoriale della Regione Puglia per il Servizio di Gestione dei Rifiuti  n. 8 del 12/02/2018 è stato affidato incarico professionale al prof. Avv. Sciaudone dello studio legale GRIMALDI;

– che con la deliberazione n. 1158 del 09/11/2016 l’Anac puntualizza che il patrocinio legale è un appalto di servizi che dev’essere affidato nel rispetto dei principi di cui all’art. 4 del dlgs 50/2016
(nuovo codice dei contratti);

-che il comma 5 articolo 9 l.r. 24/2012 (e successive modifiche) stabilisce che“.(l’agenzia)  puo’ inoltre avvalersi di uffici e servizi della Regione e degli enti locali, messi a disposizione tramite convenzione o secondo quanto previsto dalla vigente normativa”;

-che nel decreto di nomina del’avv. Sciaudone non è evidenziata la verifica preliminare della ricognizione interna o dell’impossibilita’ da parte dei suddetti uffici a svolgere tale incarico professionale;

-che art 43 del Regio decreto n. 1611 del 1933 impone che le amministrazioni non statali siano autorizzate al patrocinio dall’organo di vigilanza;

-che l’Anac con recenti linee guida pubblicate in materia di affidamenti di servizi legali, chiarisce l’obbligo da parte della P.A.di procedere alla scelta dei professionisti con criteri di concorrenzialità nell’ambito delle proprie short list secondo i principi della normativa comunitaria esistenti in materia;

il sottoscritto Giovanni Liviano D’Arcangelo, nella sua qualità di consigliere regionale,

C H I E D E

a) di poter conoscere le ragioni  per le quali, nelle more dell’esistenza ℅ l’Ager di una short list di avvocati di fiducia (come da decreto n. 96/2017),  con decreto dell’avv. Grandaliano (commissario ad acta dell’Ager) n. 8 del 12/02/2018 è stato affidato all’avv. Sciaudone (esterno alla short list)  “l’incarico per la formulazione di pareri legali pro-veritate in ordine alla validità dei contratti in essere per il servizio pubblico di gestione del sistema impiantistico per il recupero energetico di rifiuti urbani costituito da linea di produzione di CDR (compresa la costruzione delle opere necessarie) nel territorio delle province di Lecce e Foggia nonché in ordine al percorso di partnership industriale tra Sia e Aseco per il completamento del piano industriale degli impianti di Sia nell’ambito delle competenze assegnate all’Ager nell’individuazione di soluzioni gestionali ottimali per gli impianti di trattamento, recupero, riciclaggio e smaltimento di rifiuti urbani per l’attuazione del Piano regionale dei Rifiuti…”;

b) se a parere delle SS.VV., stante l’esistenza di una short list di 127 avvocati di fiducia (53 dei quali abilitati a giurisdizione di grado superiore) l’incarico all’avv. Sciaudone rispetta la normativa
vigente e il codice dei contratti.

c) contestualmente chiede il diritto di accesso agli atti su tutta la documentazione concernente il percorso di partnership industriale tra la Sia e l’Aseco spa (società del gruppo Acquedotto Pugliese) per il completamento del piano industriale degli impianti di Sia.
 

dott. Gianni Liviano
consigliere regionale
Gruppo Misto