Il governo tratta con l’Ue. Conte, serve stabilita’ sociale

Politica & Diritti

Dombrovskis avverte, la correzione dei conti sia consistente

Governo al lavoro per evitare la procedura d’infrazione, con Conte e Tria che spingerebbero per approvare in Cdm un calo del deficit al 2,2%. Il ministro dell’Economia sara’ stamani in aula al Senato per illustrare le “le decisioni del governo in materia di bilancio”, dopo l’informativa richiesta dalle opposizioni in seguito alla bocciatura Ue della manovra. Il premier al Corriere della Sera spiega che “la partita con l’Europa non sara’ facile” ma rimarca che “la stabilita’ sociale conta piu’ di quella finanziaria”. Sulla Stampa il numero due della Commissione Ue Dombrovskis pero’ ammonisce: “La correzione sui conti deve essere consistente, tagliare il deficit dello 0,2% non basta”.