Agricoltura “È la nuova frontiera dello sviluppo rurale sostenibile”

Ambiente & Turismo

“L’agricoltura di precisione è la nuova frontiera dello sviluppo sempre più sostenibile e integrato del settore”. Lo afferma Paolo Campo, presidente del gruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale, commentando l’approvazione del “complesso di norme di cornice che regoleranno un’attività altamente innovativa che già impegna molti giovani laureati e tecnici in tutta la Puglia”.

“È un ulteriore step – prosegue – della riorganizzazione colturale e culturale della produzione agricola e, per conseguenza, agroalimentare orientata a mettere a frutto nel migliore dei modi possibili l’enorme patrimonio rurale pugliese. Grazie all’utilizzo di tecnologie sempre più avanzate, gli imprenditori saranno in grado di selezionare al meglio le aree colturali, i trattamenti fitosanitari, le azioni d’urgenza e d’emergenza. Sarà più semplice prevenire le dannose contaminazioni tra prodotti e programmare le attività stagionali persino di ogni singola pianta”.

“E poi ci sono – aggiunge il capogruppo Pd – i fondamentali risvolti ambientali. L’agricoltura di precisione garantisce una più efficace integrazione tra l’attività agricola e l’ecosistema in cui si pratica, ad esempio, rispetto all’utilizzo di agenti chimici o agli effetti delle pratiche intensive sull’equilibrio idrogeologico del suolo. È compito della Giunta regionale regolamentare nel dettaglio le norme approvate all’unanimità in Consiglio regionale – conclude Paolo Campo – e rendere disponibili e spendibili le risorse, 500 mila euro per il 2018, destinate anche alla formazione e alla diffusione di prassi e tecnologie”.

Gruppo Pd Consiglio Puglia