Iniziativa a Potenza sulle cooperative di comunità

Cultura & Società

BASILICATA – Comprendere come lo strumento delle cooperative di comunità, in cui i cittadini sono produttori e fruitori di beni e servizi, può incrociare la strategia delle aree interne, dove ricadono 126 dei 131 comuni e in cui risiede il 75% della popolazione lucana. È l’obiettivo dell’iniziativa “Costruiamo la nostra comunità: opportunità e prospettive” organizzata a Potenza dall’Alleanza delle cooperative della Basilicata (Agci, Confcooperative, Legacoop), mercoledì 28 novembre alle ore 10, nella sala B del Consiglio regionale.
Le cooperative di comunità rappresentano infatti un modello di innovazione sociale che mette a sistema le attività di singoli cittadini, di imprese, di associazioni e istituzioni per rispondere a esigenze plurime di mutualità. La loro valenza, rimarcata anche dalla legge regionale 12/2015, è quella di produrre vantaggi a favore di una comunità garantendo ad esempio la produzione di beni e servizi che la dimensione globale rende difficilmente accessibili, per incidere in modo stabile e duraturo sulla qualità della vita sociale ed economica indipendentemente dalla tipologia di cooperativa e dalle attività svolte. Si tratta di esperienze che, attraverso modelli organizzativi e gestionali che favoriscono la partecipazione e il coinvolgimento, promuovendo dunque forme di cittadinanza attiva, di sussidiarietà e di solidarietà, valorizzano le peculiarità dei territori in cui si radicano e sviluppano. Le esperienze delle cooperative di comunità Primear (di Matera) e Tralci di Vite (di Chianche in provincia di Avellino), che saranno raccontate nel corso dell’incontro, ne sono una testimonianza. 
Oltre ai referenti nazionali per la cooperazione di comunità delle tre centrali cooperative Agci, Confcooperative e Legacoop, interverranno all’iniziativa Teresa Fiordelisi, presidente della Bcc Basilicata, e Francesco Micucci, sindaco del comune di Stigliano, capofila dell’area interna Montagna materana. Introduce e modera Giuseppe Bruno, copresidente dell’Alleanza delle cooperative della Basilicata. Le conclusioni sono affidate all’assessore regionale alle Politiche di sviluppo, lavoro, promozione e ricerca Roberto Cifarelli.