Il ruolo politico delle donne dalla costituente alle “quote rosa”

Eventi & Spettacoli

ABRUZZO – In prossimità della Giornata contro la violenza alle donne la Presidenza Regionale delle ACLI ha voluto organizzare un momento di profonda riflessione sulle Donne in politica con un particolare riferimento storico agli ultimi sette decenni, cioè il periodo che va dalla Costituente agli ultimi provvedimenti relativi alla presenza femminile nelle liste per le votazioni nelle quali si eleggono candidati. Il tema scelto è appunto “Il ruolo politico delle Donne dalla Costituente alle quote rosa”. L’evento si terrà giovedì 29 novembre prossimo, alle ore 17,30, presso la Sala Cascella della Camera di Commercio, in piazza G. B. Vico a Chieti.

Dopo i saluti di Gianfranco De Crescentis e di Mimmo D’Alessio rispettivamente Presidente Regionale e Presidente Provinciale delle ACLI, i lavori saranno introdotti dalla Responsabile regionale del Coordinamento Donne ACLI, Leda D’Alessio. Le relazioni saranno invece affidate al prof. Stefano Trinchese, Ordinario di Storia contemporanea e Prorettore con delega ai rapporti con Organi e Istituzioni culturali dell’Università degli Studi dell’Adriatico “G. d’Annunzio” Chieti-Pescara, alle Prof.ssa Giselda Antonelli, Docente di Sociologia della Comunicazione e alla Dott.ssa Alessandra Portinari, giornalista. Le conclusioni saranno infine affidate alla Responsabile nazionale del Coordinamento Donne ACLI, Agnese Ranghelli.

<Abbiamo voluto parlare di Donne e del loro ruolo nella politica – spiega Leda D’Alessio, Responsabile regionale del Coordinamento Donne ACLI – perché in questa storia c’è una importante chiave di lettura per comprendere la storia delle donne. Ma c’è anche la opportunità per capire quanto possono fare le Donne per temi di grandissima importanza quali quelli della violenza alla quale le stesse donne sono da sempre soggette e quelli della qualità e della efficacia del loro impegno nelle istituzioni della nostra Repubblica e dell’Unione Europea>.