Dove nasconde il malloppo?

Ambiente & Turismo

 Nella lavatrice. Clamoroso caso di nascondiglio improbabile di 350mila euro

La parabola di Fabrizio Corona si è chiusa nel contro soffitto dell’appartamento della sua più fidata collaboratrice. Un milione e 768mila euro, ben nascosti, dato che neppure i ladri, pur spaccando i muri, erano riusciti a trovarli. La vicenda, ancora tutta da chiarire, mette però in luce un altro fatto: non c’è posto sicuro in cui nascondere il denaro contante. Eppure, spesso, la fantasia si è scatenata. Specie se si tratta di un malloppo da nascondere alla polizia. Ad Amsterdam, la polizia ha scoperto 350.000 euro cash nascosti nella lavatrice di un appartamento. Un uomo di 24 anni è stato arrestato perché sospettato di riciclaggio di denaro. Presso il suo domicilio sono stati trovati anche un’arma, numerosi telefoni e una macchina per contare le banconote. Certo, la memoria, in questi casi, torna sempre indietro a Mani Pulite, quando a casa dell’ex potentissimo direttore del servizio farmaceutico nazionale Duilio Poggiolini, trovarono in un puff quadri d’autore, lingotti d’oro e d’argento, monete rare, titoli di credito e veri e propri dobloni.

La casa, come dire, commenta Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è dunque pericolosa. E qualcuno si dimentica di ciò che ci nasconde. Insomma la casa è davvero un posto sconsigliabile per nascondere il denaro. Men che meno se è di provenienza illecita. Perché in quel caso, se i ladri non li trovano, li trovano senza dubbio le forze dell’ordine nel caso di una perquisizione.