Convegno sul tema: “Le politiche attive per la parità”

Cultura & Società

ABRUZZO – Il primo Bilancio di Genere dell’Ateneo “G. d’Annunzio”. Auditorium del Rettorato – 28 novembre 2018 – ore 10,00 

Un convegno sul tema “Le politiche attive per le pari opportunità” e la presentazione del primo Bilancio di Genere dell’Ateneo saranno i temi dell’evento organizzato dal Comitato Unico di Garanzia dell’Università “G. d’Annunzio”, in programma mercoledì 28 novembre 2018, alle ore 10.00, presso l’Auditorium del Rettorato.

L’incontro sarà aperto dai saluti del Magnifico Rettore, prof. Sergio Caputi, e da Francesca Cermignani, Presidente del Comitato Unico di Garanzia di Ateneo. I lavori saranno avviati dalla Prorettrice vicaria, prof.ssa Augusta Consorti, che ha anche coordinato il Comitato operativo responsabile della redazione del Bilancio di genere. Seguiranno gli interventi della dott.ssa Fabrizia Francabandera, Presidente della Corte ‘Appello di L’Aquila, e dell’assessore regionale alle Pari opportunità, Marinella Sclocco. Il Bilancio di genere sarà poi illustrato dalla prof.ssa Adele Bianco, componete del CUG di Ateneo e dalla dott.ssa Annalina Sarra che ha fatto parte del gruppo di lavoro appositamente costituito per elaborare e redigere il nuovo documento.

Dopo il dibattito verrà presentata la mostra di arti visive “Ester sono io”, che è stata allestita presso il Campus di Pescara in occasione della “Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne” e che resterà aperta fino al 10 dicembre prossimo.

<La “d’Annunzio” presenta con giustificato orgoglio il suo primo Bilancio di genere – commenta la prof.ssa Augusta Consorti, Prorettrice vicaria dell’Ateneo – che è anche il primo tra quelli approvati dalle Università Abruzzesi. Ovviamente lo consideriamo un punto di partenza per costruire percorsi capaci di collocare questo Ateneo all’avanguardia non solo per quello che riguarda le politiche di genere. Il nostro CUG ha fatto un eccellente lavoro e tutti i nostri uffici hanno collaborato con grande impegno – conclude la Prorettrice Consorti – e questo lavoro di squadra ci consente di avere a disposizione uno strumento importante per la vita del nostro Ateneo>.