Zonta club Taranto. 41 anni di impegno per le donne

Cultura & Società

Dal 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, al 10 dicembre, Giornata dei Diritti Umani, Zonta International si colora di arancione, colore    scelto dalle Nazioni Unite  per richiamare l’attenzione su un problema inquietante che riguarda  tutti. Sedici giorni di attivismo in cui le zontiane di  63 Paesi, unite dalla convinzione che un mondo dove le donne possano vivere libere dalla paura della violenza è possibile, faranno sentire la propria voce e parteciperanno ad una azione globale, promuovendo service, attività, conferenze, tavole rotonde, progetti educativi, di formazione, anche in collaborazione con il mondo della scuola, sul tema della violenza di genere. Zonta Says NO to Violence Against Women è il nome della campagna contro la

violenza sulle donne e sulle ragazze promossa da Zonta International, sin da Novembre 2012, che nel biennio 2018/2020 si focalizzerà sui matrimoni precoci, una grave violazione dei diritti umani. Zonta International è una ONG con status consultativo all’ONU e al Consiglio d’Europa; in Italia è presente nel Comitato per le Pari Opportunità del Ministero del Lavoro. Migliorare lo s tatus della donna politicamente, legalmente, professionalmente e in tutti gli aspetti della vita è la forza motivante e la  mission  di Zonta, che dal 1919 fornisce supporto alle donne attraverso servizi in

rappresentanza dei loro diritti. Anche Zonta club Taranto, facente parte  dell’Area 03 del Distretto 28, è impegnato nella realizzazione   di progetti e service per sostenere la campagna e persottolineare l’urgente necessità di sollecitare una coscienza  collettiva, al  fine di promuovere il rispetto dei diritti fondamentali delle donne riconosciuti come diritti umani, in primis, nella vita quotidiana, nella società, nel mondo del lavoro, ma soprattutto fra le mura domestiche. Zonta club Taranto, presente sul territorio jonico  dal 1977,  in linea con Zonta  International sui  temi della violenza e delle   discriminazioni di genere, porta avanti   l’importante progetto formativo e di sensibilizzazione “Costruire la cultura del Rispetto”, avviato nel 2013 e rimodulato nel 2016 per il liceo delle scienze  umane Vittorino Da Feltre di Taranto,  che ad oggi vanta il coinvolgimento crescente di sempre nuovi studenti. Importante è stato, inoltre, il contributo che Zonta club Taranto, insieme ai  club Zonta Bologna e Zonta Roma  Capitolium, ha portato al seminario dal titolo “Formarsi per imparare ad aiutare e a proteggere” promosso in collaborazione con il Comando Legione Allievi Carabinieri di Roma, e svoltosi nella capitale nel mese di settembre. Le zontiane tarantine, in linea con la vocazione del biennio 2018-2020 dedicata alla lotta ai matrimoni precoci, sta progettando, con le professioniste del club jonico, un percorso formativo di recupero per quelle donne ombra, ai margini della società, che hanno bisogno di essere condotte per mano verso un cammino di responsabilizzazione e fruizione del bene comune.

Evelyn Zappimbulso