Fiaccolata 2018, per non dimenticare le vittime del terremoto

Eventi & Spettacoli

LOCOROTONDO – Sabato 8 dicembre, nel giorno dell’Immacolata, Locorotondo stringerà in un forte abbraccio tutte le popolazioni colpite dal terremoto, in particolare quelle del Centro Italia, di Amatrice. La Fiaccolata di solidarietà illuminerà le vie di Locorotondo per esprimere calore e, concretamente, dare un contributo affinchè quei fratelli e quelle sorelle possano ritrovare la serenità persa a causa del sisma.

La Fiaccolata per il Centro Italia nasce dalla volontà espressa dall’Amministrazione Comunale, dalla Vicaria di Locorotondo, rappresentata dal parroco don Adriano Miglietta, dall’Istituto Comprensivo “Marconi-Oliva” e dalle associazioni aderenti, di non dimenticare quanti hanno perso tutto a causa del terremoto dello scorso anno.

La Fiaccolata si svolgerà dopo la messa vespertina, alle ore 20,00, e si concluderà in piazza Aldo Moro, davanti al Municipio, dove si svolgerà un momento conclusivo a cura degli organizzatori: per ogni fiaccola si potrà dare un contributo minimo di 2 euro. Le fiaccole saranno distribuite dopo le messe delle ore 10.00 e delle ore 11.30 di domenica 25 novembre e di domenica 2 dicembre. Altrimenti sarà possibile prenderle in sagrestia. Il ricavato così raccolto sarà devoluto alle popolazioni colpite dal terremoto in Centro Italia.

I consiglieri comunali Mariangela Convertini, delegata ai Rapporti con il 3° Settore, Paolo Giacovelli, delegato ai Rapporti con le Associazioni, a nome dell’Amministrazione Comunale, ringraziano la Vicaria, l’I.C. “Marconi-Oliva” e tutte le associazioni che hanno aderito all’iniziativa.

«Un appuntamento, quello della Fiaccolata, con il quale vogliamo mantenere viva l’attenzione su quello che è accaduto. L’intento è coinvolgere tutta la cittadinanza e soprattutto i più giovani trasmettendo loro lo spirito di solidarietà e di vicinanza verso quelle popolazioni che con non poche fatiche stanno cercando di ripartire. In questi due anni la ricostruzione è già stata avviata: con un piccolo contributo anche noi possiamo donare tanto»: ha dichiarato la consigliera Convertini. A cui ha fatto seguito il consigliere Giacovelli:

«Anche quest’anno  il nostro comune non dimentica le popolazioni colpite dai terremoti. Anche quest’anno  si svolgerà la ormai consueta fiaccolata  per raccogliere donazioni per le popolazioni del Centro Italia. Le offerte  provenienti dall’acquisto delle fiaccole saranno donate  direttamente al Sindaco di Amatrice.  invito tutti  a partecipare  l’8 dicembre a questo evento che fa comunità , che si stringe attorno a questo comune che sembra essere dimenticato da tutti. Noi non dimentichiamo. Locorotondo non dimentica.  Locorotondo è un paese che non lascia nessuno indietro, è un paese solidale. Sono convinto che quel terremoto ha scosso ciascuno di noi nel profondo è riuscito  a insinuarsi  proprio dove si nascondono le nostre paure più terribili. Condividiamo insieme questa esperienza ancora una volta e restiamo vicini a tutti coloro che purtroppo hanno perso un familiare, un amico, una casa, un’attività per questo maledettismo terremoto.  Aiutarli è un nostro dovere».