Storie di resilienza – evento formativo al teatro Orfeo di Taranto

Politica & Diritti

TARANTO – “Storie di Resilienza, perché insieme si è più forti”. E’ questo il tema del seminario formativo rivolto a docenti e studenti, che sì terrà lunedì 26 novembre a partire dalle ore 9:00, presso il teatro Orfeo di Taranto. Organizzatore e coordinatore scientifico dell’evento è il dr. Francesco Paolo Romeo, formatore, studioso dell’età evolutiva, docente universitario e giudice onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Taranto. L’evento vanta il patrocinio dell’USR Bari, dell’ASL di Taranto, del Tribunale per i Minorenni e della Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Taranto ed ha come scuola capofila il liceo “Giuseppe Moscati” di Grottaglie, diretto dalla Dirigente Scolastica Anna Sturino. Il progetto pilota è stato avviato lo scorso anno nel liceo grottagliese ed ha visto coinvolti diciassette ragazzi, presenti e protagonisti all’evento, durante il quale illustreranno la loro esperienza formativa.

Diverse sono le associazioni che hanno dato il loro prezioso contributo alla manifestazione del dr. Romeo: Bambinibambù, Labo e Comix&More, insieme all’ospitalità del Teatro Orfeo. Obiettivo del seminario è riuscire ad insegnare il fronteggiamento delle avversità nel periodo della preadolescenza e della adolescenza. “Storie di resilienza, perché insieme si è più forti” nasce dalla convinzione scientifica di poter affrontare, anche a Scuola, particolari difficoltà vissute dagli studenti, attraverso un dominio sollecitato e favorito dall’utilizzo del fumetto, oltre della narrazione. Lo “stare di fronte” al trauma come storia di resilienza, messa a disposizione delle altre Scuole e degli altri studenti, per far comprendere loro che gli ostacoli appartengono alla vita di tutti ed è sempre possibile superarli. La sceneggiatura del fumetto resiliente, che sarà presentato durante la mattinata, è stata curata dallo scrittore e sceneggiatore Fabrizio Liuzzi in collaborazione con Filippo Fasano, mentre i disegni sono stati realizzati dalla disegnatrice Eleonora D’Amico.

La locandina dell’evento, invece, è stata realizzata dal prof. Antonio Caramia. Il progetto sperimentale ha preso avvio all’interno di un percorso di alternanza scuola-lavoro ideato dalla prof.ssa Evelyn Zappimbulso, attraverso il quale si è osservato come la scoperta del diabete in una studentessa di 14 anni sia stato meglio gestito attraverso un lavoro cooperativo facilitato in classe da un formatore che ha orientato un racconto spaesato verso la costruzione di immagini mentali resilienti e mai invalidanti. Durante il seminario formativo saranno gli stessi allievi del Liceo Moscati a raccontare ad altri studenti tarantini la loro storia di resilienza divenuta il fumetto, frutto di una elaborazione collettiva, alla presenza delle autorità locali, tra cui il Presidente del Tribunale per i Minorenni dott.ssa Bina Santella ed il procuratore presso lo stesso TM dott.ssa Pina Montanaro.

Diversi saranno gli interventi dei relatori invitati moderati dal dr. Romeo: la dirigente scolastica del Liceo Moscati Anna Sturino, la prof.ssa Evelyn Zappimbulso, la diabetologa dott.ssa Elvira Piccinno e la prof.ssa dell’Università del Salento Alberta Giani. L’evento, che mira a sollecitare le istituzioni scolastiche alla progettazione sul tema della “resilienza” in continuità con l’esperienza presentata, coinvolgerà docenti e studenti delle scuole joniche partecipanti sulla cultura della mediazione, della costruzione della stima di Sé e della fiducia nelle relazioni, oltre che delle tante opportunità offerte dai percorsi di alternanza scuola-lavoro, costruiti e pensati per il benessere dei ragazzi, persone con una storia prima di varcare la porta di un’aula e divenire studenti. 

 Eva Zappimbulso