Puglia protagonista alla China International di Shanghai

Politica & Diritti

Unica regione italiana presente con una delegazione istituzionale e nove eccellenze del territorio grazie alla collaborazione con Bright Food, colosso cinese dell’Agrifood

La Regione Puglia ha partecipato alla prima edizione della China International Import Expo (CIIE) a Shanghai dal 5 al 10 novembre scorsi, per aumentare la visibilità del suo global brand e consolidare la cooperazione bilaterale con Pechino. La partecipazione della Regione Puglia, unica regione italiana ufficialmente presente all’evento fortemente voluto dal Presidente cinese XI Jinping, è stata proposta dall’Assessore regionale all’Agricoltura, Leonardo Di Gioia, con dgr n. 864 del 23 maggio 2018 “Approvazione del programma di promozione dei prodotti agroalimentari pugliesi di qualità ed Educazione Alimentare – Annualità 2018 – 2019”, ed approvata dalla Giunta Regionale, nell’ambito del programma di promozione dei prodotti agroalimentari regionali di qualità, elemento fondamentale della politica regionale a sostegno del comparto produttivo agricolo. L’intervento costituisce inoltre, il follow up dell’ innovativo progetto sperimentale di Regione Puglia, in collaborazione con l’Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione (ARTI), denominato Puglia 4 Cina, finalizzato a progettare una proposta formativa specializzata rivolta agli operatori economici regionali per il riposizionamento della Puglia nel mercato turistico cinese.

La Puglia è intervenuta alla China International Import Expo con una qualificata delegazione istituzionale ed imprenditoriale insieme a una serie di rappresentanti del modo formativo e universitario pugliese, con la collaborazione operativa della Fondazione Italia Cina e della Camera di Commercio Italo Cinese. La delegazione guidata dai dirigenti degli Assessorati all’Agricoltura e alla Formazione Lavoro, era formata da nove imprese del settore che hanno potuto presentare prodotti di eccellenza quali olio di oliva, vino, pasta e prodotti dolciari, nonché da un rappresentativo gruppo di professori e studenti di università e scuole professionali pugliesi, intervenute per poter individuare opportunità di collaborazione con il mercato cinese.

La presenza delle aziende si è concretizzata grazie alla collaborazione strategica con il colosso cinese del settore agroalimentare Bright Food, che ha ospitato nel suo padiglione, in un’area espositiva dedicata alla Puglia,  le nove eccellenze regionali i cui prodotti sono già presenti in Cina: Casillo, Divella, Riscossa, Gruppo Tormaresca – Gruppo Antinori, Polvanera, La Deliziosa, Sabino Leone e Nicchia Srl, oltre alla società di servizi IA Trade e per aprire nuovi spazi per Made in Puglia nel mercato cinese.

“La scelta strategica della Regione Puglia – ha detto Leonardo di Gioia, Assessore all’ Agricoltura – è stata quella di collocare la propria area espositiva istituzionale all’interno dello spazio di promozione internazionale del colosso cinese Bright Food e sostenere le aziende pugliesi del settore nei loro rapporti commerciali con la Cina, concentrandosi su qualità, sicurezza, tracciabilità e provenienza comprovata per rappresentare i nostri prodotti come alimenti sani e rispondere alla crescente domanda del mercato cinese”.

“Il modello di cooperazione interassessorile tra i dipartimenti Agricoltura, Lavoro e Formazione, è stato dettato dal desiderio di promuovere la vocazione all’internazionalizzazione dell’offerta formativa in Puglia – ha affermato l’Assessore Sebastiano Leo – e di soddisfare le esigenze aziendali che necessitano di export manager in grado di sviluppare strategie efficaci in un mercato complesso come quello cinese. La Puglia intende cogliere l’opportunità dell’apertura del governo di Pechino in Europa e le linee guida contenute nella Belt and Road Initiative, in piena sintonia con la visione strategica e i percorsi pianificati dalle istituzioni italiane in Cina”.

L’area espositiva della Regione Puglia nelle sei giornate di manifestazione è stata meta continua di visite da parte di qualificati ospiti cinesi che hanno potuto interagire con gli espositori presenti partecipando anche al programma di eventi e iniziative organizzato dalla Regione (seminari, show cooking, degustazioni).

Particolarmente importante è stata l’attività istituzionale portata avanti dai rappresentanti della Regione, concretizzatasi nella visita di importanti delegazioni cinesi allo stand Puglia: una delegazione della municipalità di Ningbo, focalizzata sulle prospettive commerciali legate alla loro Free Trade Zone, una della Provincia Autonoma della Mongolia Interna nonché la significativa visita del Sindaco di Shanghai che, accompagnato dal presidente di Bright Food, si è intrattenuto con i rappresentanti e gli espositori pugliesi ammirando i prodotti esposti. Inoltre Rosa Fiore, dirigente dell’assessorato all’Agricoltura, è stata invitata in qualità di speaker ad un importante seminario organizzato dalla Provincia del Jilin, al quale hanno partecipato centinaia di imprese e operatori locali. Il panel dei relatori ha visto la partecipazione del Vice Governatore della provincia nonché interventi di rappresentanti istituzionali internazionali. 

Sono inoltre state consolidate le sinergie con le istituzioni italiane e una rappresentanza della delegazione Puglia ha partecipato ad un talk avente come target i maggiori key opinion leaders cinesi, organizzato dall’ICE all’interno dello stand istituzionale dell’Italia, dal titolo Apulia Region: Healthy Life, Long Life/Roots of Italy: Food Culture and Lifestyle.

Durante i sei giorni è stato predisposto un ricco programma di iniziative ed eventi che ha visto il momento culminante nella giornata del 7 novembre, dedicata all’evento Puglia: roots of Italy, Culture and Lifestyle, che aveva l’obiettivo di far conoscere lo stile di vita del territorio pugliese, un mix unico di buon cibo e splendidi paesaggi combinati con la creatività della sua popolazione, padrona in tutte le arti, dalla musica alla cucina. L’iniziativa ha visto la partecipazione di centinaia di persone, visitatori e buyers cinesi, e ha raccolto risposte molto positive da parte del pubblico presente nel padiglione. L’evento è stato seguito da un momento dedicato alla tipica cucina italiana, con lo showcooking dello Chef pugliese Massimo Sgobba, insignito dal Presidente della Repubblica del titolo di testimonial della cucina italiana nel mondo, che ha cucinato con studenti e docenti di scuole ed organismi formativi accreditati, selezionati attraverso una call pubblica.