Ucraina Italia Settimana della Cucina Italiana

Cultura & Società

Una pioggia di eventi accompagnerà quest’anno la III Settimana della Cucina Italiana in Ucraina, con iniziative nei quattro angoli del Paese. Organizzata dall’Ambasciata d’Italia, col contributo dell’Istituto Italiano di Cultura e dell’Ufficio ICE, la Settimana sarà aperta formalmente da una Cena di Gala il 21 novembre nel prestigioso Ristorante di Kiev Vino e Cucina con la partecipazione dall’Italia dello Chef stellato e Ambasciatore del Gusto Eugenio Boer, protagonista anche di due masterclass dedicate alla “Pasta Fresca come contenitore di Innovazione e di Tradizione”. Promozioni della cucina italiana e dei prodotti tipici saranno organizzate dai ristoranti del Gruppo La Famiglia e dalle principali catene delle Grande Distribuzione Silpo, Le Silpo e Wine Time con punti vendita in numerose città del Paese. 

In programma anche un’iniziativa dedicata ai dolci della tradizione siciliana, con una degustazione per i bambini della Scuola italiana Dante Alighieri di Kiev presso la gelateria Panna, a cura dello Chef Gaetano Sgroi che, per tutta la durata della Settimana, promuoverà presso il Ristorante Teatro l’iniziativa “Pasta Pesto Day” a sostegno della Città di Genova. La rassegna si chiuderà a Kiev venerdì 29 novembre con il “3P Event”, un ricevimento presso l’Hotel Intercontinental dedicato a Prosecco, Prosciutto e Parmigiano per la valorizzazione e la tutela di importanti Indicazioni Geografiche, a sostegno della candidatura delle “Colline del Prosecco di Conegliano-Valdobbiadene” a patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO e per la candidatura della città di Parma a ospitare nel 2019 l’UNESCO World Forum sull’industrie creative del cibo, con la partecipazione di importanti cantine italiane e dei Consorzi Prosciutto di Parma e Parma Alimentare.

La Settimana si chiuderà con due importanti code ad Odessa il 2 dicembre per il classico party “Aperitivo all’Italiana” presso il bar Fitz e a Kharkiv il 7 dicembre dove il Maestro Aurelio Canonici dedicherà il suo Concerto “Musica e Cibo” al 150mo anniversario della scomparsa di Gioacchino Rossini. “La grande accoglienza tributata dal pubblico ucraino alla cucina e ai prodotti che si trovano sulla nostra tavola” – ha dichiarato l’ambasciatore La Cecilia – “è indice dello straordinario potenziale di crescita che esiste in questo settore. In Ucraina vi è uno spazio enorme per l’industria agroalimentare italiana, la grande distribuzione, la ristorazione di qualità, per non parlare della nostra offerta turistica e la Settimana della Cucina ci consente di dimostrarlo chiaramente”.