La Regione Puglia a Shenzhen (Cina)

Eventi & Spettacoli

Al via la collaborazione tra aziende e istituzioni universitarie cinesi e pugliesi. Borraccino: “Sosteniamo nuove partnership anche nella ricerca tecnologica”.

Si concretizza la collaborazione tra imprese e istituzioni universitarie cinesi e pugliesi.

Per questo una rappresentanza delle aziende e delle istituzioni universitarie di Shenzhen sarà presto accolta in Puglia per avviare nuove partnership.

È quanto è emerso oggi, durante la seconda giornata della missione istituzionale e imprenditoriale della Regione Puglia a Shenzhen.

La delegazione istituzionale ha incontrato il direttore generale e il presidente di Keanda Electronic, azienda leader nella sensoristica dei trasporti ferroviari per discutere delle possibilità di collaborazione con le aziende pugliesi del settore con l’obiettivo di mettere a reciproco servizio il rispettivo know-how.

L’assessore regionale allo Sviluppo economico Cosimo Borraccino, che guida la delegazione istituzionale, ha sottolineato l’impegno del governo regionale nel sostenere i progetti innovativi di ricerca tecnologica nei quali è partner dal punto di vista scientifico il Politecnico di Bari, presente all’incontro in Cina.

“La presenza della Regione a Shenzhen – ha sottolineato l’assessore – testimonia l’intenzione di sostenere le aziende pugliesi e favorire i rapporti commerciali con le imprese cinesi. In questo senso l’attuazione del protocollo sottoscritto a luglio tra Regione Puglia e distretto di Futian, consentirà l’organizzazione di incontri btob anche nell’interesse delle imprese responsabili della gestione delle linee ferroviarie regionali, a sostegno dei necessari investimenti”.

Di seguito la delegazione ha visitato la sede di Saict, Shenzhen Academy of Information and Communications Technology, uno dei tre laboratori di accreditamento per i fornitori di prodotti e servizi Ict autorizzati dal governo cinese, che fornisce inoltre i servizi di consulenza tecnica alle aziende informatiche operative sul territorio cinese.

Nel pomeriggio la delegazione si è spostata a Huanqiangbei, area dedicata all’innovazione industriale e tecnologica, per presentare insieme ai professori dell’Università di Bari e del Politecnico i progetti di ricerca e le tecnologie su cui sta investendo il sistema Puglia, che possono interessare le aziende e i centri di ricerca cinesi. L’impegno è di accogliere in Puglia una rappresentanza delle aziende e delle istituzioni universitarie di Shenzhen interessate ad avviare rapporti di collaborazione. Non a caso l’incontro si è svolto nella sede della Cec, la più grande azienda statale di elettronica, particolarmente interessata alle opportunità di collaborazione con imprese ed università nel campo dell’intelligenza artificiale. Qui è stato presentato il progetto dell’I-Valley (ispirato alla Silincon Valley) che l’azienda cinese sta realizzando per la creazione di un polo specializzato nell’innovazione ed industrializzazione di hardware intelligenti.

Nel frattempo, nello spazio istituzionale della fiera China High Tech Fair di Shenzhen, la delegazione di imprese pugliesi ha proseguito gli incontri con potenziali partner cinesi.

L’Ufficio stampa dell’Assessorato allo Sviluppo Economico 

Regione Puglia