I Musei raccontano la Puglia, L’assessore Capone avvia l’attività degli HUB

Cultura & Società

Presentato oggi, in conferenza stampa, il cartellone delle attività e dei servizi a misura di bambino degli HUB previsti dal progetto “I musei raccontano la Puglia” per avvicinarli all’uso consapevole, alla fruizione e alla conoscenza dei beni culturali.

Hanno partecipato all’incontro l’assessore al Turismo, cultura e Valorizzazione dei Beni culturali Loredana Capone, il consigliere regionale Enzo Colonna, promotore della misura, e l’assessore al Bilancio e Sport per tutti Raffaele Piemontese per la presentazione di una misura aggiuntiva finalizzata alla sperimentazione delle attività legate allo sport e al benessere nei luoghi di cultura, e i Sindaci dei Comuni di Foggia, Ruvo di Puglia, Ceglie Messapica, Laterza e Ugento.

Il progetto, curato dalla Sezione Valorizzazione Territoriale del Dipartimento Turismo, Economia della cultura e Valorizzazione del territorio, ha l’obiettivo di offrire un prodotto culturale in grado di coinvolgere attivamente le comunità a partire dai bambini e coinvolgere e incrementare il numero di fruitori, sviluppando reti e sinergie tra gli attori del territorio. La sperimentazione del progetto di rete “I Musei raccontano la Puglia”, vede protagonisti le istituzioni culturali delle cinque province pugliesi e si articola negli HUB culturali di:

FOGGIA (Comune di Foggia, Istituto comprensivo Santa Chiara-Pascoli-Altamura, Polo Biblio-museale di Foggia, Museo Storico dei Pompieri e della Croce Rossa Italiana di Manfredonia,), con il progetto “Dauni Junior”;

BARI-RUVO DI PUGLIA (Comune di Ruvo di Puglia, Diocesi di Altamura, Diocesi di Molfetta, Museo Archeologico nazionale Jatta, I e II Circolo didattico e Scuola secondaria di I grado di Ruvo di Puglia), con il progetto “Sulle rotte della bellezza”;

BRINDISI-CEGLIE MESSAPICA (Comune di Ceglie Messapica, Polo Biblio-museale di Brindisi, I e II Istituto comprensivo di Ceglie Messapica), con il progetto “#MAACheMusei!La comunità che costruisce la storia del futuro”;

TARANTO-LATERZA (Comuni di Laterza, Ginosa e Palagianello, Basilica di Martina Franca, Istituto comprensivo Marconi-Michelangelo di Laterza), con il progetto “Terra in mano: radici e spiritualità”;

LECCE-UGENTO (Comune di Ugento, Polo Biblio-museale di Lecce, Istituto comprensivo di Ugento), con il progetto “Vivere il museo: attività didattiche e animazione culturale”.

Novità dell’iniziativa è rappresentata dall’aggregazione tra musei che si connettono con i territori per proporre iniziative rivolte alle scuole e alle famiglie e per la realizzazione di “aree kids” permanenti, di cui ciascun Museo capofila si doterà.

“Vogliamo fare dei musei un luogo di aggregazione per i bambini, un luogo  dove s’impara la storia e la cultura della propria città e della propria regione senza mai annoiarsi – ha detto l’assessore Loredana Capone –  Utilizzando il loro linguaggio e professionisti che sappiano come interagirvi e come solleticarne la curiosità. Vogliamo dare loro la possibilità di diventare ambasciatori di questi musei e di attirare l’attenzione di altri. Insomma i musei, come le biblioteche, al centro delle nostre città e delle nostre politiche, perché con la cultura si cresce, si genera lavoro e si dà l’opportunità a tutti i cittadini di sentirsi orgogliosi delle proprie radici”.

“Questo progetto – ha aggiunto l’assessore Raffaele Piemontese è frutto di una grande sinergia, di un modo di lavorare che la Regione Puglia con il presidente Emiliano promuove e mette in campo sin dall’inizio. Sono felice che in questo processo Foggia sia protagonista, con i suoi bambini e le loro famiglie che rappresentano la chiave di accesso del futuro della nostra regione”.

Nell’ambito del progetto, l’Apulia Film Commission attuatore dell’intervento, ideerà e produrrà video e spot per la promozione e diffusione delle attività da realizzare, contenente backstage dei momenti più salienti e significativi, e con interviste e testimonianze dei principali protagonisti delle iniziative e dei soggetti istituzionali a vario titolo coinvolti.

Al termine della Conferenza stampa, l’Assessore Loredana Capone ha sottoscritto, con il Sindaco del Comune di Cellino San Marco, il disciplinare del progetto “Living Library” per la concessione del finanziamento relativo all’Avviso “Community Library – Biblioteche di comunità”.