Interrogazione nomina coordinatore Piano strategico del turismo

Politica & Diritti

BARI – Nell’affidamento dell’incarico di coordinatore del tavolo tecnico per l’elaborazione del Piano strategico del turismo, necessario per l’attuazione del progetto “Puglia 365”, incarico soggetto a successive proroghe ed estensioni e che ha avuto un unico destinatario, è stata rispettata  la legislazione  vigente?

È quanto chiede il consigliere regionale del Gruppo Misto, Gianni Liviano, in una interrogazione a risposta scritta rivolta al presidente del Consiglio regionale, Mario Loizzo, e per conoscenza al presidente della Giunta regionale, Michele Emiliano, e al presidente dell’Anac, Raffaele Cantone.

L’iniziativa del consigliere regionale tarantino prende le mosse dal fatto che, secondo la cronologia dei fatti, “ci troviamo di fronte a due anni di proroga di un affidamento diretto dell’incarico di coordinatore del tavolo tecnico che ha origine – spiega Liviano – da un contratto che ha giovato di numerose proroghe ed estensioni tanto che dall’11 luglio 2016, data del primo affidamento, l’incarico è stato prorogato fino al 28 dicembre del 2018 per una retribuzione di circa 14.000 euro a trimestre”.

Di qui l’interrogazione a risposta scritta, che si allega di seguito, al presidente del Consiglio regionale.

Alla c.a.

presidente del Consiglio regionale

dott. Mario Loizzo

e p.c.

presidente della Giunta regionale

dott. Michele Emiliano

presidente Autorità Nazionale Anticorruzione

dott. Raffaele Cantone

INTERROGAZIONE A RISPOSTA SCRITTA

OGGETTO: ATTIVITÀ DI COORDINAMENTO E IMPLEMENTAZIONE DEL PIANO STRATEGICO DEL TURISMO

PREMESSO

– che in data 13/06/2016 veniva sottoscritta una convenzione tra Regione Puglia e Agenzia Pugliapromozione al fine di dare seguito al progetto “Puglia 365″(approvato con dgr n. 522/2016 del 19/04/2016) per la realizzazione delle attività finalizzate alla elaborazione e alla divulgazione del Piano Strategico del Turismo della Puglia;

-che il citato progetto ha previsto la creazione di uno staff di progetto composto da esperti di settore;

– che tra queste figure c’è quella del “coordinatore del tavolo” con un importo previsto pari ad euro 14.000 (oltre iva);

-che in data 22/03/2016 con nota prot. 00902742-U-2016 si richiedeva la trasmissione del c.v. all’esperto dott. Luca Scandale proponendo in via preliminare di assumere l’incarico di coordinatore del programma di attività finalizzate all’elaborazione del Piano strategico del turismo;

– che con determina n. 165/2016 del 29/06/2016 del direttore generale di Pugliapromozione (cig zde1a7a0b2) si approvava lo schema di contratto da sottoscrivere con il dott. Scandale (e con altri professionisti individuati per altri ruoli) nell’ambito del progetto Puglia 365 per l’elaborazione e la divulgazione del “Piano strategico del turismo della Puglia” per un importo di euro 14.000 oltre Iva;

– che in data 11/07/2016 si sottoscriveva il contratto di affidamento di incarico con il dott. Luca Scandale acquisito al prot. 6014-U-2016;

– che con determina n. 260/2016  del 04/10/2016 del direttore generale di Pugliapromozione  veniva prorogata l’attività di coordinamento e implementazione del Piano strategico del turismo (cig z9c1b7d7dc) dal 5/10/2016 al 31/12/2016 per un importo complessivo di euro 14.000,00 lordi al dott. Luca Scandale (contratto sottoscritto in data 04/10/2016);

– che con determina del D.g. n. 384 del 28/12/2016 si estendeva l’incarico di coordinatore del piano strategico Puglia 365 in favore del dott. Luca Scandale per il periodo dal 01/01/2017 al 01/07/2017 predeterminando l’importo in euro 35.000,00 lordi (contratto sottoscritto in data 30/12/2016);

-che con nota prot. 8623.U-2017 del 29/06/2017, si prendeva atto della disponibilità del dott. Luca Scandale alla proroga delle attività di consulenza per l’attuazione del Piano strategico Puglia 365 per il periodo dal 01/07/2017 al 29/12/2017 con un compenso professionale pari a 4.000 euro mensili più oneri (cap, Iva altri oneri) – contratto sottoscritto il 25/07/2017);                         

-che con determinazione del D.G. n. 620 del 27.12.2017 veniva, pertanto, prorogato fino al  31.03.2018 il contratto tra Pugliapromozione il dott. Luca Scandale, in qualità di  “coordinatore del Piano strategico del turismo Puglia365, al fine di consentire il completamento delle attività riferite al Piano strategico del turismo;

– che con determinazione del direttore generale nr. 134/2018 del 29 marzo 2018 si prorogava  l’incarico affidato al dott. Luca Scandale per il periodo maggio-giugno 2018;

– che con determinazione del direttore generale nr. 238/2018 del 30 maggio 2018 si prorogava l’incarico affidato al dott. Luca Scandale per il periodo 01.07.2018 al 30.09.2018;                        

– che con nota prot. 18276-U-2018 del 28.09.2018 si trasmetteva la richiesta di disponibilità alla proroga del contratto in essere dal 01.10.2018 al 28.12.2018 al fine di consentire il completamento delle attività espressamente indicate;

– che il dott. Luca Scandale manifestava la propria disponibilità;

– che con determina 482/2018 del direttore generale del 26/09/2018 veniva prorogato l’affidamento  al dottor Luca Scandale dal 1/10/2018 a fine dicembre dello stesso  anno;

CONSIDERATO              

– che in data 22/03/2016  si richiedeva la trasmissione del c.v. all’esperto dott. Luca Scandale proponendo in via preliminare di assumere l’incarico di coordinatore del programma di attività finalizzate all’elaborazione del Piano strategico del turismo                               

– che il citato Piano Strategico “Puglia 365” veniva  approvato  successivamente con dgr n. 522/2016 del 19/04/2016;                            

– che   in data 13/06/2016 veniva sottoscritta una convenzione tra Regione Puglia e Agenzia Pugliapromozione al fine di dare seguito al progetto “Puglia 365” per la realizzazione delle attività finalizzate alla elaborazione e alla divulgazione del Piano strategico del turismo della Puglia;

– che  in data 11/07/2016 l’Agenzia Pugliapromozione  ha sottoscritto  il contratto  di affidamento al dott. Luca Scandale apparentemente senza nessun bando di gara e/o concorso e/o determina  di affidamento  diretto;

– che quel rapporto attraverso varie proroghe è  tuttora in piedi (il contratto  con il dott. Scandale è  stato prorogato fino al 31/12/2018);

il sottoscritto Gianni Liviano, in qualità di consigliere regionale,

CHIEDE

se a parere delle SS.VV. nell’affidamento dell’incarico  al dott. Scandale, con successive proroghe ed estensioni, sia stata rispettata  la legislazione  vigente.

Bari, lì 13/11/2018

dott. Gianni Liviano

consigliere regionale

Gruppo Misto