Siberia, crepa sul parabrezza della cabina di pilotaggio

Ambiente & Turismo

SIBERIA –  aereo passeggeri effettua atterraggio di emergenza dopo avere scaricato 70 tonnellate di carburante in volo. Questa mattina la crepa è apparsa all’improvviso sul parabrezza della cabina dei piloti

Il Boeing 737-800 della compagnia aerea NordStar con 173 persone a bordo compreso l’equipaggio, in rotta dalla città russa di Novosibirsk a Sanya, in Cina con arrivo previsto alle ore 02:30 del 5 novembre, ha dovuto effettuare un atterraggio di emergenza questa mattina, dopo che una crepa è comparsa sul parabrezza della cabina di pilotaggio, provocando una risposta di emergenza.

Lo riporta l’agenzia russa TASS e il feed di Twitter della International Flight Network. L’aereo ha dovuto guadagnare tempo per scaricare sulla Siberia 70 tonnellate di cherosene. L’operazione è avvenuta mentre il velivolo si trovava tra i 6.700 e i 9.400 metri di altezza. Dopo lo scarico, l’aereo ha potuto atterrare in emergenza in tutta sicurezza nella città di Krasnoyarsk in Siberia alle ore 17:30 (13:30 ora di Mosca). Lo scarico di cherosene è regolato da norme molto restrittive e non mette a rischio né il velivolo né l’ambiente. A sorvegliare che tutto avvenga nel rispetto delle regole è l’Ufficio federale dell’aviazione civile. Il Boeing sarà ispezionato dai tecnici dopo l’atterraggio. La compagnia aerea NordStar, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” che ha confermato l’accaduto, ha dichiarato: “Il volo Nordstar Y7 515  partito alle ore 12:40 da Novosibirsk è atterrato tranquillamente a Krasnoyarsk alle 13:30 di questa mattina, dopo aver deviato per precauzione, in seguito a un guasto casuale di un elemento riscaldante nel parabrezza dell’aereo che ha causato una crepa.”L’aereo Boeing 737-800  è atterrato in modo sicuro e senza incidenti ed è stato