Günter Neuhold dirige l’Orchestra e il Coro del Teatro

Cultura & Società

Fondazione Petruzzelli: Günter Neuhold dirige l’Orchestra e il Coro del Teatro. Solista Benedetto Lupo (pianoforte).

Dalla Fondazione Petruzzelli un nuovo appuntamento della Stagione Concertistica 2018.

Mercoledì 7 novembre alle 20.30 al Petruzzelli è in cartellone un concerto dell’Orchestra del Teatro, diretto dal maestro Günter Neuhold che vedrà impegnato in qualità di solista il pianista Benedetto Lupo. A preparare il Coro della Fondazione Petruzzelli il maestro Fabrizio Cassi.

Il programma propone:  Concerto n.1, in Re minore per pianoforte e orchestra Op. 15 di Johannes Brahms, Requiem für Mignon, in Do minore, Op. 98/b  di Robert Schumann e Suite n. 2 dal balletto Daphnis et Chloé di Maurice Ravel.

Biglietti in vendita al botteghino del Teatro Petruzzelli e su www.bookingshow.it

Informazioni: 080.975.28.10.

BIOGRAFIE

Günter Neuhold, direttore

Nato a Graz nel 1947, ha studiato direzione d’orchestra alla Hochschule della sua città ed ha seguito due corsi di perfezionamento con Franco Ferrara a Roma e con Hans Swarowsky a Vienna. Dal 1972 al 1980 ha ricevuto numerose scritture nella Repubblica Federale Tedesca ed infine l’incarico di primo Kapellmeister a Hannover e a Dortmund.

Ha vinto numerosi concorsi di direzione d’orchestra: a Firenze Primo Premio, 1972, San Remo “Marinuzzi” Primo Premio, 1976, Vienna “Swarowsky” Secondo Premio 1977, Salisburgo “Böhm” Primo Premio 1977, Milano “Cantelli” Terzo Premio 1977; ciò gli ha aperto una vasta carriera e l’invito da parte dei Wiener Philarmoniker, dei Wiener Symphoniker, della Scala di Milano, delle Orchestre della RAI di Roma, Torino e Milano.

Dal 1981 al 1986 è stato Direttore Musicale all’Orchestra Sinfonica Arturo Toscanini e al Teatro Regio di Parma.

Dal 1986 al 1990 è stato Primo Direttore e Direttore Artistico della Filarmonica Reale delle Fiandre ad Anversa.

Dal 1989 al 1995 è stato Generalmusikdirektor al Badisches Staatstheater di Karlsuhe e dal 1995 al 2002 è stato Generalmusikdirektor e Direttore Artistico del Teatro di Brema.

Dal 2008 al 2014 è stato  Direttore Musicale e Direttore Artistico al Orchestra Sinfonica di Bilbao.

Fra le numerose orchestre dirette ricordiamo: Wiener Philharmoniker, Wiener Symphoniker, Sächsische Staatskapelle di Dresda, Philharmonia Orchestra, Orchestre National de France, le Orchestre Sinfoniche della Radio di Lipsia, Amburgo, Baden-Baden, Stoccarda e Berlino, Gürzenich Colonia, la Sinfonica di Bamberg, la Philh. Nazionale Budapest, le Orchestre RAI Roma, Milano e Torino, l’Orchestra Nazionale di Torino, l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, del Teatro Massimo Palermo, del Teatro San Carlo Napoli, del Teatro Comunale di Bologna, della Fenice di Venezia del Teatro Lirico di Cagliari, l’Orchestre National de France, l´Orchestre du Capitole de Toulouse, di Montpellier, di Bordeaux Aquitaine, di Nice, l´Orchestra Philharmonique de Monte-Carlo, l’Orchestra RTV Espagna, la Sinfonica di Madrid, di Siviglia, di Valencia, di Granada, della Galizia, di Gran Canaria, di Tenerife, di Bilbao e San Sebastian, del Liceu di Barcelona, l’Orchestra Sinfonica Portoghese di Lisbona e l’Orchestra a Gulbenkian, l’Orchestre National de Belgique, e altre come la Singapore Symph, Tokyo Philh., Tokyo Symph., Metropolitan e Yomiuri, Incheon, Masan, Changwon, Busan, Qatar, Singapore, Malaysian, Shanghai, Tianjin, Hangzhou Philharmonic, l’Orchestra della Radio- Caikovskij di Mosca, l’ABC Australia Melbourne, Auckland, la Canadian B.C. Vancouver, Calgary, l’Orchestra Sinf. Nacional, OFUNAM – Mexico City, Guadalajara, Guanajuato e le Orchestre Sinfoniche di Sao Paulo e Rio de Janeiro, Simfonica Nacional e Filarmonica di Buenos Aires.

Ha diretto nei più importanti teatri d’opera in Italia e preso parte a festival di rilievo internazionale. Nel 1999 e stato insignito della “Medaglia d´onore in argento al merito della Repubblica Austriaca”.

Benedetto Lupo, pianoforte

Considerato dalla critica internazionale come uno dei talenti più interessanti e completi della sua generazione, Benedetto Lupo si è imposto all’attenzione del mondo musicale internazionale con l’affermazione nel 1989, primo italiano, al prestigioso Concorso Internazionale Van Cliburn che lo ha lanciato sulla scena mondiale

Precedentemente si era già affermato in numerosi concorsi internazionali, come il “Cortot” ed il “Robert Casadesus”, “Gina Bachauer” e nel 1992 il Premio “Terence Judd” a Londra.

La sua intensa attività concertistica lo ha visto spesso ospite al Lincoln Center di New York, alla Salle Pleyel a Parigi, alla Wigmore Hall a Londra, alla Philharmonie a Berlino, al Palais des Beaux Arts di Bruxelles, al Festival di Tanglewood.

Oltre alle sue registrazioni per numerose radiotelevisioni europee e statunitensi, Lupo ha inciso per TELDEC, BMG, VAI, NUOVA ERA e l’integrale delle composizioni per pianoforte e orchestra di Schumann per la ARTS.

Nel 2005 l’incisione del Concerto Soirée di Nino Rota, per Harmonia Mundi, ottiene ben cinque premi , tra i quali il prestigioso “Diapason d’Or”.

Nato a Bari, Benedetto Lupo ha iniziato gli studi musicali nella sua città, sotto la guida di Michele Marvulli e Pierluigi Camicia, perfezionandosi successivamente con Sergio Perticaroli, Aldo Ciccolini.

Pianista dal vasto repertorio, ha al suo attivo anche un’importante attività cameristica e didattica; insegna al Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli, tiene master classes presso importanti istituzioni internazionali ed è spesso invitato nelle giurie di prestigiosi concorsi pianistici internazionali. Dall’anno accademico 2013/2014, è titolare della cattedra di pianoforte nell’ambito dei corsi di perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma

Nel dicembre 2015 è stato nominato Accademico di Santa Cecilia