Trofeo del Levante: neanche la pioggia ferma Binetto!

Sport

BINETTO – Circa cento i piloti iscritti  e novanta i verificati alla seconda tappa del trofeo del levante giunto alla sua quinta edizione.

La manifestazione, organizzata dall’ormai affiatato team composto dalla Epta Motorsport e dalla Scuderia Asso Minicar, nonostante le avverse condizioni meteo che hanno caratterizzato gran parte della giornata, ha magistralmente curato il “minimo dettaglio” affinchè tutto si potesse svolgere nel migliore dei modi.

Bicilindriche Gara 1: Massima sportività tra i due pretendenti al titolo di Campione Italiano Pista, Pasquale Coppola e Pasquale Pastore che sin dalle qualifiche stampano tempi di rilievo a suon di musica. Pole position per Coppola, seguito da Pastore a meno di un decimo. Buona la partenza di entrambi che iniziano un duello che dura fino all’ultima curva lasciando il pubblico in piena fibrillazione. Vince Coppola, seguito da Pastore e De Filippis. In Gruppo 1,5 vince Francesco Colabello davanti a Mimmo Lacerignola e Giacomo Strammiello.

Trofeo Racing Start 1600: Pole position per l’esordiente in pista Giovanni Cecere. Gara spettacolare caratterizzata da un “acquazzone” che vede un’ottima partenza di Cicalese (autore di uno spettacolare cappottamento nelle prove libere senza alcuna conseguenza) e Ciccio Savoia che innescano un bel duello sin dalla prima staccata che dura circa due giri quando, alla staccata della Paolo Gargano si sfiorano. Cicalese finisce in testa coda e Savoia, privo del paraurti posteriore, inizia una “cavalcata” a suon di “drifting” fino a conquistare la vittoria. Ottima gara per l’esordiente Laghezza e De Leonardis che dopo una rimonta a suon di sorpassi si piazzano sul secondo e terzo gradino del podio.

Racing Start 2.0+N 1600+E1 1150+E1 1400+E2SH 1600: Filippo Lacanna firma la Pole Position ma è costretto al ritiro dopo solo due giri.

Vince la Gara Antony Ilardo a bordo della sua Peugeot N1600 davanti a Giuseppe De Palo, autore di una fantastica gara in rimonta e Vanni Tagliente. In E1 1150 si impone Alfonso Di spirito.

Racing Start Turbo e Plus: Pole Position per la lady Annamaria Fumo che alla prima staccata finisce in testa coda a causa dell’asfalto viscido per la pioggia, facendosi sfilare dal Gruppo. Ne approfittano Montanaro e De Matteo che tentano la fuga. Drive Trought a Montanaro per essersi mosso leggermente prima in fase di partenza. Nel Frattempo Gigi Quaranta inizia a scalare posizioni a suon di sorpassi diventando il leader della gara e conquistando la vittoria seguito da Montanaro, autore di una rimonta  spettacolare e Gabriele De Matteo.

Sport & Formula: Pole Position per il giovane Federico Pezzolla a bordo della “terribile” Osellina motorizzata mille. Parte la gara e problemi elettrici caratterizzano Pezzolla fino a portarlo al ritiro. Denny Molinaro conquista la gara in solitario davanti a Venanzio e Stanco. In CN 2000, vince Gianfranco Giorgio, seguito da Luigi Vinaccia. In E2SC 1400 si impone Giacomo Liuzzi e in E2SC 1000 il calabrese Giuseppe Rubino.

E1 1600+E1 1600T+E1 2000+ E1 >3000+TCR+GT: Firma la pole position nel raggruppamento delle vetture Turismo più potenti il giovane Benny Strignano a bordo di una fantastica Megane Trophy. Strepitosa partenza di Piergiacomo Randazzo che, a bordo della sua Lotus Exige, si porta al comando e conquista la vittoria davanti a Strignano e Sabatino Di Mare. In E1 1600 si impone Peppe Eldino davanti a Giuseppe Aragona e Vito Gambardella. In GT3 vince Pace, in TCR Palmisano e in E1 1600T Severino. Sfortunata la prova per Palazzo e Langella entrambi costretti al ritiro dopo due giri.

Monomarca Peugeot 1400: Pole position per Amodio Cozzolino che al via si fa sorprendere in una partenza anticipata insieme al salentino Parisi. Per entrambi Drive Trought e tutto da rifare.

Ne approfittano Colucci e Argese che scappano in fuga dal gruppo restando appaiati per tutta la gara. Trionfa Argese davanti a Colucci e Capossela.

Nankang Lupo Cup: A bordo delle Lupo Cup gestite dalla Epta Motorsport, Benny Strignano firma pole position, giro veloce in gara e Vittoria. Seguono sul podio Onofrio Mariella e il debuttante Ilario Introna autore di una fantastica e precisa prestazione. Gara sfortunata per Ruffillo Fulgeri, costretto al ritiro quando era in seconda posizione.

Bicilindriche Gara 2: Come da regolamento si invertono le posizioni dei primi 6 piloti classificati. Pastore è costretto al ritiro al secondo giro e per noie alla frizione e Coppola va a vincere Gara 2 e Campionato Italiano Pista. Sul podio lo seguono Francesco Liberato e Lucio Zito.

In Gruppo 1,5 Gino Palmisano centra la prima vittoria davanti a Quirico Guarini e Mimmo Lacerignola.

Info e classifiche su www.trofeodellevante.com