Santi, Bizzoche e Testimoni te Vinu

Ambiente & Turismo

Marea, di Dario Muci ed Enza Pagliara
Photo Exhibition Roberto Rocca
Al via la nuova stagione di musica, teatro, arte, enogastronomia Cantina Merìca a Supersano 

Santi, Bizzoche e Testimoni te Vinu è il nome della rassegna che riapre le porte di Cantina Merìca a Supersano. Una serie di incontri volti a promuovere e valorizzare le eccellenze artistiche ed enogastronomiche del territorio, nel corso di serate a tema in cui i luoghi del vino diventano il pretesto per accogliere musicisti, attori, fotografi, artisti. Si parte giovedì 25 ottobre alle 21.00 con un MARÈA, un progetto di Dario Muci ed Enza Pagliara, da lungo tempo protagonisti di percorsi artistici di alto profilo, che ripropongono canti dimenticati, raccolti da loro stessi dalla voce viva dei cantori del Salento. Li incarnano e li impastano coi tempi e le storie che vivono, svelando la vitalità del passato sullo sfondo del presente. Un repertorio di canti tradizionali per voci, tamburelli e chitarra che unisce la ricerca alla riproposta, il femminile al maschile. Il nuovo progetto “MARÈA, nasce dalla comune esigenza di rileggere uno straordinario corpus di canti appresi dalla voce degli anziani cantori salentini, mescolandoli a composizioni nuove ispirate alla realtà che li circonda, dando vita ad un incontro tra passato e presente. La cantina sarà l’inusuale cornice di una mostra fotografica a cura di Roberto Rocca, talentuoso fotografo salentino, esperto di fotografia paesaggistica, le cui foto sono state pubblicate su riviste come Dove e I Viaggi del Sole.Ha realizzato numerose cover di libri e riviste, e i suoi scatti sono anche in guide e speciali sulla Puglia e in mostra negli spazi di K11 Art M all di Shangai. Tra 600 immagini dell’eclissi solare del 20 febbraio 2017 e dieci scatti preferiti dalla giuria della redazione online di Repubblica, c’è una sua foto. Prima dello spettacolo, possibilità di cenare in cantina con un menù ad hoc pensato e preparato sul posto dallo chef Mirko Monteduro, della scuola di cucina Ulisse di Lecce. Per la cena, è gradita prenotazione.

Menù
Aperitivo finger food
Risotto vialone nano sfumato al Coelimanna ( 100% Fiano) con crema di zucca alla rucola selvatica, cardoncelli scottati al timo e bacon croccante

I prossimi appuntamenti in cantina saranno l’8 novembre con l’eclettisimo musicale di Carla Petrachi e il 22 novembre con un viaggio tra percussioni e sonorità etniche di Gioele Nuzzo e la chitarrista Francesca Falcone.
Info e prenotazioni : 327 977 8735 //Start: ore 20:00 cena; 21:00 spettacolo. Spettacolo, calice di vino 10 euro // Cena, spettacolo, calice di vino 15 euro.

Merìca! Perché il Salento è terra di lunghe emigrazioni e da Supersano alla fine dell’ottocento molti partirono per il Nuovo Mondo, l’America. Il Feudo dove sorge la cantina prende il nome da quell’emigrante che tornato ricco volle comprarsi uno dei migliori apprezzamenti del paese.
Tanto ricco da aggiudicarsi il soprannome di ‘mericano e da li, per estensione, anche la terra conquistata e sognata nei lunghi anni di assenza: Merìca. Oggi, prima Antonio e Floriana Antonazzo, recentemente anche Mattia, hanno raccolto il testimone dell’antico sogno.

Con l’ausilio di strumenti e tecnologie moderne producono vini e olio, quasi ad onorare una terra ricca e per troppo tempo abbandonata. Metodologia contemporanea e passione per meglio esprimere la cultura di vigneti e oliveti che si perde nella notte dei tempi, questa è la Cantina Merìca di Supersano.